La Banda musicale cittadina continuerà a suonare a cerimonie ed eventi

La convenzione prevede la conferma del contributo di 20mila euro e la messa a disposizione di locali all’interno del palazzo dei Congressi da adibire a sede dell’associazione

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha approvato la “Convenzione per il triennio 2019-2021 fra il Comune e l’associazione Banda musicale cittadina di Ravenna per l’esecuzione di brani e concerti musicali nel corso di cerimonie ed iniziative organizzate o partecipate dall’ amministrazione comunale e la concessione in uso di alcuni locali situati presso il Palazzo dei congressi da destinare a sede dell’associazione”.

La delibera è stata illustrata dall’assessore alla Cultura Elsa Signorino che ha rappresentato l’importanza della banda musicale nella vita della città attraverso l’accompagnamento di cerimonie civili e religiose e di numerosi eventi di altro genere tra cui le esibizioni serali estive anche nelle zone balneari. L’assessore ha rilevato che l’associazione è sempre disponibile quando la sua presenza viene richiesta e che dal 2012 ha istituito la scuola di orientamento musicale bandistico in grado di svolgere un importante ruolo formativo sia per la formazione della cultura musicale che per assicurare, attraverso l’impegno di giovani, la continuità della Banda stessa. La Banda ha poi creato la “bandina junior” dedicata ai giovanissimi, che ha già registrato successi durante le prime uscite pubbliche. E’ stata ricordata la partecipazione della Banda cittadina a eventi importanti come il Ravenna Festival e le esibizioni a supporto della Fanfara dei bersaglieri di Ravenna. La convenzione prevede la conferma del contributo di 20mila euro e la messa a disposizione di locali all’interno del palazzo dei Congressi da adibire a sede dell’associazione, risolvendo una criticità da sempre rappresentata e non più tollerabile. I locali sono stati concessi ad uso gratuito. Restano a carico della Banda le spese di gestione legate all’uso.

Il gruppo Ama Ravenna si è complimentato con l’assessore Signorino per essere riuscita nell’intento di reperire una sede ad una delle associazioni più antiche della città.

Il gruppo Pd ha rilevato l’ampia fascia di età a cui la Banda musicale si rivolge e si è detto felice ed orgoglioso dell’assegnazione di una sede in cui riunirsi e poter svolgere serenamente l’ attività.

Il gruppo Pri si è rallegrato per gli obiettivi sviluppati dalla convenzione e per la scelta dell’ubicazione della sede, in prossimità delle maggiori istituzioni cittadine.

Il gruppo Sinistra per Ravenna si è associato ai commenti positivi rilevando che finalmente – parafrasando John Belushi in un famoso film - anche la banda musicale di Ravenna ha visto la luce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo Lista per Ravenna ha rappresentato la propria soddisfazione nel riconoscimento dovuto a un’associazione così importante per la formazione musicale di giovani e meno giovani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento