La casa di produzione di 'Gomorra' cerca attori a Ravenna per una nuova serie tv

Chi è interessato, ma impossibilitato a presentarsi in tali date può inoltrare una presentazione o un curriculum, alllegando due foto

Cattleya, casa di produzione indipendente italiana nota per titoli come  “Suburra”, “Gomorra” e “Tutto può succedere”, apre a Ravenna le selezioni per una nuova serie televisiva di prossima realizzazione. I volantini con le informazioni stanno circolando per la città in queste ore.

Per interpretare i ruoli da co-protagonisti si ricercano ragazzi e ragazze che dimostrino un’età tra i 18 e i 21 anni. Gli interessati si dovranno presentare presso Il Palazzo del Cinema e dei Congressi, in Largo Firenze 1,  lunedì 4 e martedì 5 febbraio, dalle 13:00 alle 18:00. I minori dovranno essere accompagnati da un genitore o da un accompagnatore maggiorenne autorizzato, con documento che ne attesti la regolare e legale responsabilità. Chi è interessato, ma impossibilitato a presentarsi in tali date può inoltrare una presentazione o un curriculum, alllegando due foto (primo piano e figura intera) a castingcattleyaemiliaromagna@gmail.com. Sarà in questo caso la produzione a contattare i candidati ritenuti idonei.

WhatsApp Image 2019-01-28 at 14.49.36-2

Potrebbe interessarti

  • I segreti del bicarbonato di sodio: un toccasana per la nostra casa

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Cosa attrae le zanzare? E' tutta colpa della chimica

  • Street food al ristorante? Ecco i locali da provare a Ravenna

I più letti della settimana

  • Sciagura in serata: moto si schianta contro un'ambulanza, muore un 28enne

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Si tuffa e viene colto da un malore: muore nella piscina dell'hotel

  • Muore a 28 anni, fidanzata in prognosi riservata: c'è un testimone del drammatico incidente

  • Vento, grandine e temporali all'orizzonte: nuova allerta meteo

  • Maxi sequestro da 300 milioni a imprenditore: nel ravennate aveva case, negozi e magazzini

Torna su
RavennaToday è in caricamento