La consulta del volontariato di Cervia dona 500 mascherine

La consulta del volontariato di Cervia ha regalato 500 mascherine chirurgiche per i servizi sociali del comune

Immagine di repertorio

La consulta del volontariato di Cervia ha regalato 500 mascherine chirurgiche per i servizi sociali del comune. Il sindaco Massimo Medri ha dichiarato: “Ringrazio la consulta del volontariato che anche in questa occasione ha manifestato solidarietà e ha dato un fattivo contributo in questa difficile situazione del Coronavirus. Una realtà che a Cervia si è sempre contraddistinta per il suo impegno e per le tante iniziative a sostegno dell’intera comunità, adoperandosi per andare incontro alle fragilità delle persone e alle necessità della nostra città”.

Chiude il numero speciale del Comune per rispondere alle domande sull’emergenza

Alla luce delle riaperture dopo il lockdown, e con la ripresa delle normali attività comunali, l’amministrazione ha deciso di sospendere il numero dedicato specifico, lo 0544979196, messo in funzione per rispondere a tutte le domande di cittadini, turisti e aziende in questi mesi di emergenza.

Il numero è rimasto attivo circa 2 mesi e mezzo, dall’11 marzo fino a venerdì 22 maggio. Le telefonate arrivate sono state 2.385, 1060 in marzo, 885 in aprile e 440 in maggio. I dipendenti comunali che hanno prestato servizio, a turno, al “numero covid” hanno risposto a domande di residenti e ospiti, per aiutarli sia nell’interpretazione delle direttive nazionali e regionali dei mesi scorsi, sia per rispondere ai bisogni e alle necessità provocate dall’emergenza e dal lockdown. Numerose e differenziate le richieste pervenute. La maggior parte ha riguardato la possibilità di spostamenti durante le settimane del lockdown e alla luce del modificarsi delle normative. Numerose anche le richieste di carattere sociale e quelle sulla chiusura delle attività e servizi. In questi ultimi giorni, durante i quali è stato registrato un calo del numero di telefonate, le richieste hanno riguardato per lo più le riaperture delle attività, in modo particolare del mercato del giovedì e delle spiagge.

Il sindaco Massimo Medri: “Abbiamo valutato di chiudere il numero perché nelle ultime settimane abbiamo registrato un numero nettamente inferiore di telefonate. I cittadini, che hanno comunque manifestato grande apprezzamento del servizio, probabilmente hanno maggior chiarezza nelle informazioni sulle normative in essere in questa fase di riapertura. Inoltre possono continuare a far riferimento ai diversi uffici comunali, dove l’attività sta tornando a pieno regime per continuare a dare il miglior servizio possibile alla nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento