menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La doppia evasione dalla comunità gli costa il carcere

L'uomo stava scontando una pena definitiva nella struttura ma le sue imprese hanno fatto decadere i benefici

La polizia di Stato ha arrestato un 36enne, originario della provincia di Trapani e domiciliato a Faenza, con le accuse di furto e tentato furto aggravato. Il malvivente, secondo quanto emerso, sarebbe stato l'autore dei due reati commessi nel 2015 e nel 2017 a Erice per i quali ha riportato una condanna da scontare in una comunità terapeutica faentina. L'uomo, tuttavia, lo scorso 2 maggio si era allontanato dalla struttura e poi ricoverato in ospedale per una massiccia assunzione di stupefacenti. Successivamente, il 36enne era nuovamente evaso lo scorso 3 agosto e, in quell'occasione, era stato sorpreso dai carabinieri in un bar del centro. Le sue imprese, documentate dalle forze dell'ordine, sono arrivate sul tavolo del giudice di sorveglianza che ha disposto la sospensione del beneficio e la carcerazione del 36enne. L'uomo, rintracciato dal personale del Commissariato di Faenza è stato quindi arrestato e trasferito nel carcere di Ravenna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento