Cronaca

Faenza, incontro sulla libertà di educazione

Incontro pubblico con il prof. Luigi Berlinguer a Faenza presso il Teatro Comunale Masini il 6 settembre 2017 alle ore 20:45, organizzato dalla Fondazione Marri – S.Umiltà e dalla Diocesi di Faenza – Modigliana.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

“L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento.  La Repubblica detta le norme generali sull'istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.  La legge, nel fissare i diritti e gli obblighi delle scuole non statali che chiedono la parità, deve assicurare ad esse piena libertà e ai loro alunni un trattamento scolastico equipollente a quello degli alunni di scuole statali.” Così recitano i primi quattro commi dell’art. 33 della Costituzione italiana. “Istituire una scuola paritaria in Italia è un diritto e non una facoltà, né tantomeno una concessione statale”. “Lo Stato, pertanto, deve assicurare a queste scuole la piena libertà”. Sono queste le parole del prof. Luigi Berlinguer, che sarà protagonista dell’incontro pubblico che si terrà a Faenza presso il Teatro Comunale Masini il 6 settembre 2017 alle ore 20:45 organizzato dalla Fondazione Marri – S.Umiltà e dalla Diocesi di Faenza – Modigliana. All’incontro interverranno S.E. Mons. Mario Toso, Vescovo di Faenza – Modigliana, Maria Grazia Colombo vice presidente nazionale Forum delle Associazioni Familiari, Stefano Versari direttore generale Ufficio Scolastico Regionale e il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi. La serata, in collaborazione con A.Ge.S.C  (Associazione Genitori Scuole Cattoliche), è realizzata con il contributo de La BCC ravennate forlivese e imolese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, incontro sulla libertà di educazione

RavennaToday è in caricamento