Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

La manifestazione in piazza per dare voce e sostegno alle donne afghane

"Donne, ragazze, bambine che vogliono studiare e lavorare sono le prime vittime dei talebani e del fallimento dell'Occidente", affermano le associazioni che promuovono l'appuntamento

"Dare voce e sostegno alle donne afghane e alla resistenza della società civile afghana laica e democratica". Questo l'obbiettivo che si pongono Casa delle donne, Donne in Nero, Udi e Linea Rosa che promuovono per venerdì 3 settembre, dalle ore 17.30, una manifestazione in Piazza del Popolo a Ravenna, dove sono attesi cartelli, striscioni, interventi e letture. All'appuntamento aderiscono anche Fidapa, Femminile Maschile Plurale, Emergency Ravenna, Life Onlus e Amnesty Ravenna.

"Donne, ragazze, bambine che vogliono studiare e lavorare sono le prime vittime dei talebani e del fallimento dell'Occidente che, dopo 20 anni di guerra, scappa e abbandona il popolo afghano ai fondamentalisti - affermano gli organizzatori del meeting in piazza - Siamo parte di una rete di donne, Associazioni, Onlus italiane per l'accoglienza delle persone a rischio e per il sostegno di chi resta a lottare nel proprio paese. Il 3 e 4 settembre si terranno in molte città sit-in a sostegno delle sorelle afghane e per denunciare il fallimento della 'guerra umanitaria'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La manifestazione in piazza per dare voce e sostegno alle donne afghane

RavennaToday è in caricamento