menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La memoria nel paesaggio", un itinerario turistico che racconta la liberazione della Bassa Romagna

Un percorso che si snoda fra i luoghi simbolo della guerra e della Resistenza, passando dall'argine del Senio ai monumenti ai caduti, fino alle opere di street art

L'Unione dei Comuni della Bassa Romagna presenta "La memoria del paesaggio", un nuovo itinerario turistico che racconta la liberazione della Bassa Romagna. Il 25 aprile ha sempre rappresentato per la Bassa Romagna una giornata per ricordare la battaglia del Senio, la Resistenza e la Costituzione. La memoria della Seconda guerra mondiale ha radici profonde in queste terre e oggi  diventa un itinerario di scoperta e di valorizzazione del territorio. “La memoria nel paesaggio” è un percorso che si snoda nei luoghi che furono strategici durante le ultime battute del fronte. Qui si approfondiscono le storie legate ad alcuni cippi, steli e monumenti. L’itinerario parte da Cotignola e prosegue lungo l’argine del fiume Senio (o lungo strade attigue se lo si percorre in macchina), da cui si possono prendere deviazioni per Bagnacavallo, Fusignano e Villanova di Bagnacavallo, fino ad Alfonsine. Da qui si attraversano le campagne fino a Conselice, poi Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno, per giungere infine, dopo un’eventuale deviazione per Bagnara di Romagna, a Lugo, con ritorno a Cotignola. Si può percorrere sia in bici, sia in auto seguendo le indicazioni della mappa disponibile sul sito di promozione turistica dell’Unione bassaromagnamia.it.

Per promuovere il nuovo itinerario, nelle giornate di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 aprile l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna pubblicherà sulla pagina Facebook dedicata al turismo e sul sito “Bassa Romagna mia - Terra di cuore” tre video dedicati, dove oltre all’itinerario sarà possibile ammirare le opere del fotografo Lorenzo Tugnoli e dello street artist About Ponny. Tutto il progetto di valorizzazione sarà infatti accompagnato da un racconto visivo, attraverso brevi video, studiati per essere divulgati soprattutto sui social media e la prima tappa della storia è dedicata alla memoria storica della Seconda guerra mondiale e della Liberazione dal nazifascismo nei Comuni della Bassa Romagna.

I video sono incentrati sull’itinerario dedicato ai luoghi della memoria disseminati nel paesaggio dei Comuni della Bassa Romagna e sul progetto di quest’anno organizzato dall’Associazione Primola sul “Senio della memoria”, nuovi murales realizzati lungo il fiume da About Ponny, nonché un’esposizione fotografica diffusa realizzata nelle piazze di Cotignola, Lugo, Bagnacavallo, Fusignano e Alfonsine dal fotografo premio Pulitzer Lorenzo Tugnoli in collaborazione con l'Istituto storico della Resistenza di Ravenna. La produzione dei video rientra nel progetto di valorizzazione del brand "Bassaromagnamia - Terra di cuore" e ha come fulcro la promozione del territorio e del turismo in Bassa Romagna.  

Dal 2018 è stato avviato un percorso di branding della dimensione turistica della Bassa Romagna, con l'obiettivo di promuovere il territorio attraverso soprattutto la definizione di itinerari capaci di raccontare le diverse identità e anime, tipicità e ricchezze della Bassa Romagna. I primi cinque itinerari sono stati lanciati nel 2020 e sono disponibili sul sito  www.bassaromagnamia.it.

"Comunicare l'immagine di un territorio è un lavoro che richiede impegno, costanza e dedizione - ha spiegato il sindaco Nicola Pasi, referente per il Turismo dell'Unione -. In Bassa Romagna, per farlo, abbiamo scelto di puntare su un turismo lento e sostenibile, che ben si coniuga alle nostre aperte campagne e agli angoli di natura che nascondono".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento