Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

La mostra dantesca, Franceschini: "Ravenna capitale delle celebrazioni del Sommo Poeta"

Il sindaco De Pascale crede sulla capacità attrattiva dell'esposizione: "Impossibile visitare la mostra senza fare visita al patrimonio Unesco della nostra città"

Foto Massimo Argnani

Venerdì la chiesa di San Romualdo apre le porte per l'inaugurazione ufficiale della mostra "Le arti al tempo dell'esilio", grande evento dantesco organizzato in occasioni delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante. All'inaugurazione presenti varie autorità: oltre al sindaco di Ravenna Michele De Pascale anche il direttore degli Uffizi Eike Schmidt e l'assessore regionale alla cultura Mauro Felicori, mentre ha tenuto un intervento in diretta streaming il Ministro della Cultura Dario Franceschini. "Una mostra straordinaria con grandissime opere, una partenza formidabile che segna il ruolo centrale di Ravenna nelle celebrazioni dantesche - dichiara il ministro Franceschini - Ravenna sta avendo un ruolo di capitale in queste celebrazioni ed è giusto che sia così.

"Uno straordinario evento espositivo che va in controtendenza. Negli ultimi 200 anni si è cercato di trascinare Dante nella contemporaneità e questo ha portato anche ottimi risultati, ma ci sono migliaia di citazioni dantesche improprie - afferma il sindaco -. In questa mostra cerchiamo di fare il contrario: di portare i cittadini del 2021 nell'Italia del Duecento e Trecento". La mostra, secondo De Pascale, farà da traino anche per gli altri luoghi della cultura ravennate: "Impossibile visitare la mostra senza fare visita al patrimonio Unesco della nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mostra dantesca, Franceschini: "Ravenna capitale delle celebrazioni del Sommo Poeta"

RavennaToday è in caricamento