menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La onlus dona un ecografo al reparto di pneumologia dell'ospedale

“Air Amici Insieme per Ravenna”, la onlus costituita lo scorso aprile che persegue finalità di solidarietà sociale, ha raggiunto un nuovo importante obiettivo

“Air Amici Insieme per Ravenna”, la onlus costituita lo scorso aprile che persegue finalità di solidarietà sociale, ha raggiunto un nuovo importante obiettivo. Air ha infatti donato all’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna un ecografo “Minderray DC40”: uno strumento particolarmente significativo, che serve per valutare l’ecografia del polmone periferico e di tutte le patologie pleuriche e dell’interstizio polmonare, di cui l’ospedale ravennate era privo. Relativamente al Covid, l’ecografo è in grado di verificare le lesioni della polmonite interstiziale: ma in futuro – anche dopo la fine della pandemia - lo strumento potrà essere utilizzato per tutte le patologie neoplastiche.

Air ha donato l’ecografo al reparto di Pneumologia, recentemente spostato a Ravenna proprio in concomitanza con l’emergenza Covid. E il direttore dell’ospedale ravennate Paolo Tarlazzi, ricevendo la donazione, ha ringraziato Air e sottolineato l’ottimo lavoro svolto dal reparto di Pneumologia durante il Covid. Al momento della donazione erano presenti anche i rappresentanti dei gruppi che hanno aiutato nella raccolta dei contributi, promossa e coordinata appunto da Air. In particolare, erano presenti Umberto Grandi del Club 41, Claudio Cicognani dell’Ordine degli Avvocati, Leo Taroni del Rito Scozzese, oltre al direttore del reparto di Pneumologia Carlo Gurioli e a Patrizia Baratoni, del settore comunicazione dell’ospedale. Air ringrazia anche la Bper per la collaborazione.

“Il nostro impegno però non si ferma qui – sottolinea il presidente dell’associazione, il dottor Gianluca Danesi, a sua volta pneumologo presso l’Ospedale Santa Maria delle Croci - Sono arrivate ulteriori donazioni, abbiamo in mente altri progetti sempre finalizzati alla città: anche se forse li attiveremo dopo l’estate, anche per capire se dovremo fronteggiare o meno una seconda ondata di contagi”.

ecografo-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento