La porta in spiaggia, la stupra e la filma con il telefonino: arrestato un 17enne

La avvicina, la porta in spiaggia e qui la violenta, poi la filma con il telefono. Episodio di violenza sessuale in spiaggia a Marina di Ravenna nella notte tra sabato e domenica.

La avvicina, la porta in spiaggia e qui la violenta, poi la filma con il telefono. Episodio di violenza sessuale in spiaggia a Marina di Ravenna nella notte tra sabato e domenica. Protagonista un ragazzo di 17 anni, di origine rumena, e una ragazza neo-diciottenne, residente nel faentino. I due si sono conosciuti in uno stabilimento balneare, dove erano arrivati insieme ai rispettivi gruppi di amici.

Dopo qualche drink alcolico, si sono appartati in spiaggia. Qui il 17enne ha iniziato le avances nei confronti della giovane, che le ha prontamente respinte. Il rumeno ha così cominciato a spogliare con violenza la ragazza, fino a stuprarla. Inutili i tentativi di divincolarsi da parte della giovane, le cui urla disperate sono state sentite da un’amica: quest’ultima ha provato a raggiungerla ma sarebbe stata bloccata da un amico dello stupratore. Dopo la violenza, il 17enne l’ha anche filmata con il telefonino.

Dopo qualche minuto l’amica è riuscita a raggiungerla, trovandola in stato di shock. La mattina dopo la 18enne ha avuto il coraggio di raccontare tutto ai genitori, che si sono presentati dai Carabinieri. La ragazza è stata accompagnata all’ospedale di Faenza, dove i medici hanno riscontrato i segni del rapporto sessuale: sul corpo della giovane non sono stati però trovati segni di violenza fisica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è stato difficile per le forze dell’ordine di CastelBolognese trovare il responsabile che ha negato tutto davanti ai militari. Ma il filmato che aveva fatto con il telefonino lo ha ulteriormente incastrato: è stato così portato davanti al giudice del tribunale dei minori di Bologna e arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Carambola sull'Adriatica, dopo il tamponamento lo scontro frontale: grave uno scooterista

  • Il forte vento mette in ginocchio gli alberi, due auto travolte dai tronchi precipitati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento