menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione finanzia le rievocazioni storiche di Faenza

Il bando di sostegno alle rievocazioni storiche della Regione Emilia-Romagna, per associazioni ed enti locali, ha premiato Faenza

Il bando di sostegno alle rievocazioni storiche della Regione Emilia-Romagna, per associazioni ed enti locali, ha premiato Faenza: alla città manfreda andranno nel complesso 82.374,2 euro. Di questi, 38.500 euro sono destinati al Comune di Faenza (a copertura del 55 per cento della spesa ammissibile), mentre i 5 Rioni, nel complesso, riceveranno contributi per quasi 44mila euro.

Questi finanziamenti sono i frutti di un bando che attua quella legge regionale sulle rievocazioni (la 3 del 2017) che vide come proponente e relatrice in Assemblea legislativa la faentina Manuela Rontini: “La progettualità dei Rioni e del Comune di Faenza è stata riconosciuta e premiata dal bando – commenta soddisfatta la consigliera regionale – tanto che ben sei dei quindici progetti ammessi a contributo vengono dalla nostra città. Un segnale importante, che ripaga la generosità dei tanti volontari rionali, al lavoro tutto l’anno per la buona riuscita degli eventi. Con questi fondi le nostre manifestazioni storiche, a partire dal Niballo, potranno crescere ulteriormente, in un’ottica di riscoperta delle tradizioni, socialità e cultura, con benefici anche per l’attrattività turistica del territorio. Il finanziamento – conclude la consigliera Rontini – arriva dopo quello alla Tenzone Aurea, evento nazionale che, alcune settimane fa, ha portato a Faenza i migliori gruppi di sbandieratori e musici, realizzato anche grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna e all’impegno che abbiamo condiviso con l’assessore Andrea Corsini”.

“Investiamo per il terzo anno consecutivo - spiega l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini - sulle tradizioni e le radici storiche delle nostre comunità attraverso manifestazioni che rafforzano le identità e le ricchezze dei nostri territori. È un modo attivo di tenere viva la memoria di luoghi simbolici e un’ottima occasione per proporre ai turisti percorsi suggestivi. Anche in questo modo contribuiamo a rendere più attrattiva la nostra regione”.

A Faenza per il Palio del Niballo, che affonda le sue radici nella storia medievale e rinascimentale, sono stati assegnati 38.500 euro al Comune della città. All’ associazione Borgo Durbecco, al Rione Giallo e al quello Nero, che contribuiscono alla realizzazione del palio cittadino, vanno 5250 euro ciascuno rispettivamente per interventi di conservazione di costumi da sfilata, attrezzature del gruppo musici e del gruppo sbandieratori, restauro di costumi e bandiere degli alfieri, interventi che si concentrano sul patrimonio costumistico. Sempre a Faenza 20.492 euro li ha ricevuti la Fiera di san Rocco organizzata dall’associazione Rione Verde, 7.631 euro l’associazione Rione rosso per la Sagra del pellegrino, la rievocazione medievale ambientata nel 1200 dedicata al Beato Nevolone. Inoltre, la Contesa estense città di Lugo, palio con diverse gare, realizzata dall’omonima associazione è stata finanziata con 10.520 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento