La Regione investe sulla difesa del suolo, dei fiumi e dei torrenti

Nel ravennate saranno finanziati progetti per oltre 275mila euro: ad Alfonsine è in programma con 92mila euro la manutenzione della Botte Senio

La messa in sicurezza del territorio attraverso la prevenzione del dissesto idrogeologico, e quindi frane e allagamenti, e opere di bonifica lungo fiumi e canali. Per questo la Giunta regionale ha definito il piano triennale dei lavori pubblici 2020-2022 con opere per 49 milioni di euro. Nel ravennate saranno finanziati progetti per oltre 275mila euro: ad Alfonsine è in programma con 92mila euro la manutenzione della Botte Senio.

Nel dettaglio, prevede 2,5 milioni di euro per le opere e gli interventi di bonifica più 2,3 milioni per la loro manutenzione straordinaria su beni demaniali; 8 milioni per lavori compensativi in materia di difesa del suolo; 1,5 milioni per lavori in materia di Feamp Italia 2014-2020 (Fondo europeo per la politica marittima, la pesca e l'acquacoltura) e 25 milioni per interventi di navigazione interna. Fondi che per la maggior parte, oltre 37 milioni di euro tra risorse europee, statali e regionali, serviranno ad aprire 35 cantieri già entro la fine dell’anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’Emilia-Romagna riparte anche dalla sicurezza del territorio e dai cantieri che occorre avviare per garantirla - affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore all’ambiente, Irene Priolo - Agire velocemente è fondamentale. Quindi, senza perdere tempo, partiamo sia con opere importanti sia con interventi mirati convinti che solo con la manutenzione dei luoghi in cui viviamo sia possibile un vero rilancio della nostra regione. Inoltre, la cura del territorio rappresenta un volano importante di economia green: sono stati programmati nuovi cantieri su fiumi, versanti, costa e rete di bonifica che si aggiungono agli oltre 600 già in corso e agli altri 600 in affidamento entro l’anno: il futuro dell’Emilia-Romagna dopo il Covid passa anche da qui”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Azienda in crisi e lavoratori a rischio, lo sfogo di una dipendente: "Ci hanno abbandonati"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, 53 nuovi casi nel ravennate: anziani positivi in casa di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento