rotate-mobile
Cronaca Cervia

La rinascita della pineta di Milano Marittima a 2 anni dalla tromba meteomarina che l'ha devastata

Presentate le opere di riforestazione di 5200 alberi finanziate dal progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro” e dalle campagne di crowdfunding

Sabato 10 luglio 2021 è stata una grande giornata per la “Rinascita della Pineta”, giorno del secondo anniversario del  passaggio della tromba meteomarina che ha devastato la pineta di Milano Marittima. Le iniziative sono partite al pomeriggio con la presentazione delle prime opere di riforestazione e rinaturalizzazione delle aree della Pineta di Cervia, poi si è svolta l’inaugurazione dell’area ripiantata dal Rotary club in via Ravenna e la serata si è conclusa col “Concerto per la Pineta” della Grande orchestra città di Cervia. Grazie al progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro” (https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/radiciperilfuturoer) a varie campagne di crowdfunding, tra cui le più significative sono state “Non voglio cambiare pineta” e quella gestita da Musa Museo del Sale, sono state messe a dimora nell’inverno scorso 5.200 piante forestali che contribuiscono al ripopolamento della pineta a nord di Via Jelenia Gora, compresa tra le abitazioni dalla IV e VII Traversa a est e il Circolo tennis a ovest. Si tratta di una superficie di circa dieci ettari su cui, tenendo conto della rinnovazione naturale già in atto, sono state messi a dimora pini domestici, frassini, roverelle, farnie, carpini bianchi, aceri campestri e olmi campestri, tutte specie arboree autoctone, di provenienza locale, piantate tra loro a 4 metri di distanza. Il materiale vegetale donato dalla Regione e quello acquistato grazie alle campagne di donazione è stato fornito da vivai regionali e privati accreditati, mentre il Comune ha finanziato i costi di preparazione, piantagione e le manutenzioni necessarie all’attecchimento affidando i lavori alla ditta aggiudicataria dell’Accordo quadro. 

I lavori di riforestazione, la cui direzione lavori è stata eseguita dai tecnici comunali e che sono previsti nella variante al Piano di Gestione Naturalistica della Pineta approvata dalla Regione a gennaio 2020, si sono svolti tra gennaio e marzo scorsi.
La Regione Emilia-Romagna ha inoltre ammesso a finanziamento sul bando regionale per investimenti finalizzati al “Sostegno al ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali e eventi catastrofici” all’interno del Piano di Sviluppo Rurale due progetti specifici che interesseranno un’area complessiva di 7 ettari che sarà oggetto di piantagione di oltre 4500 piante forestali, con  le stesse caratteristiche selvicolturali e vegetazionali di quelle già messe a dimora. L’intervento sarà parte del più ampio progetto del nuovo Parco urbano di Milano Marittima e coerente con le strategie e il contesto di riqualificazione e rigenerazione ambientale individuati nel progetto vincitore. Le piante acquistate attraverso le risorse finanziarie raccolte con le campagne di crowdfunding  gestite o sponsorizzate dal Comune di Cervia, come la campagna “Non voglio cambiare pineta”, attualmente attiva sulla piattaforma Gofundme (https://www.gofundme.com/f/donaalberi), sono di dimensioni superiori rispetto alle piante fornite dalla regione e sono state messe a dimora lungo i sentieri principali. 

L’incontro si è svolto presso l’area attrezzata nella Pineta di Cervia in fondo a Via Ravenna, recentemente rinnovata grazie alla generosità del Rotary Club  Distretto 2072, che ha finanziato con 12 mila euro la nuova immagine di ingresso alla pineta, attraverso il progetto elaborato dall’architetto Aida Morelli, da poco anche presidente dell’Ente Parco Delta del Po.
Il Rotary Club  Distretto 2072, da sempre sensibile ai temi ambientali, ha scelto di indirizzare il suo intervento a favore della Pineta di Cervia attraverso il rinnovamento complessivo di un’area molto utilizzata, mediante l’acquisto di una serie di tavoli panca, alcuni dei quali accessibili anche a disabili motori, il restauro di alcune arnie in ceramica faentina già donate al Comune di Cervia in occasione dell’edizione 2019 di Cervia Città Giardino e la creazione di nuova cartellonistica. Presenti all’inaugurazione Irene Priolo  Assessore all'Ambiente Regione Emilia-Romagna, Massimo Medri  Sindaco di Cervia, Patrizia Petrucci Delegata al Verde Comune di Cervia, Angelo Oreste Andrisano Governatore 2019-2020 Rotary club Distretto 2072, Adriano Maestri Governatore 2020-2021 Rotary club Distretto 2072 .

Per il secondo anno si è tenuto il  “Concerto per la Pineta” della Grande orchestra città di Cervia diretta dal M° Fulvio Penso, un binomio  musica e natura per la rinascita della nostra pineta. Il concerto con raccolta fondi a offerta libera si è svolto all’Arena dei Pini presso lo Stadio Germano Todoli e ha visto una partecipazione di un numeroso pubblico. Sono stati raccolti oltre 800 euro. La Grande Orchestra “Città di Cervia” è composta da circa 50 elementi, fra professionisti ed amatori, tutti diplomati e con una solida preparazione alle spalle, anche se molti si sono poi dedicati ad un'attività professionale diversa da quella musicale. L’Orchestra ha tenuto concerti in molte città d'Italia e all'estero ed ha inciso inoltre un cd dedicato alle più belle colonne sonore della storia del cinema. Il concerto ha visto  anche la partecipazione straordinaria della soprano Nicoletta Zanini, cervese, notissima per la sua intensa attività artistica e didattica nei più importanti teatri del mondo.

Dichiarazione dell’Assessore all’Ambiente della Regione Emilia-Romagna Irene Priolo: “Ringrazio il Sindaco Medri che mi ha voluta oggi, come un anno fa, con voi, per questa presentazione e mi complimento per quello che con coerenza state portando avanti. Abbiamo contribuito anche noi, come Regione Emilia-Romagna, mettendo a disposizione 5000 alberi del progetto “Mettiamo radici per il futuro” e altri ne saranno a breve piantati grazie a un bando del Piano di Sviluppo Rurale. Mi piace pensare che un evento che ha causato danni e problemi diventi ora l'occasione di una rinascita ed una risorsa preziosa per la riqualificazione e la rigenerazione urbana della pineta che è simbolo identitario di questa città”.

 Dichiarazione del  Sindaco di Cervia Massimo Medri: “L’impegno e il sostegno di enti, associazioni e  dell’intera collettività per la rinascita della pineta è la dimostrazione di come il nostro patrimonio verde sia un valore imprescindibile non solo per Cervia. E’ un tesoro prezioso che ci contraddistingue da altre località turistiche e che rende unica questa città. Le azioni di riforestazione sono il preludio alla realizzazione del nuovo Parco urbano, e in tal modo stiamo lavorando per dare già forma al progetto del Parco, primo riferimento  per lo sviluppo ambientale del nostro territorio e per la conversione ecologica. La tutela e la valorizzazione della natura, dell’ambiente e del paesaggio sono più che mai indispensabili per uno sviluppo ecosostenibile da cui dipende il nostro benessere presente e futuro. Ringrazio in particolare la Regione Emilia-Romagna e l’Assessore Irene Priolo presente, sensibile e attenta, che manifesta sempre affetto per la nostra città. Un ringraziamento al Rotary Club Distretto 2072 per il loro impegno concreto, alla Grande orchestra città di Cervia e a tutti coloro che si stanno prodigando per la nostra pineta.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rinascita della pineta di Milano Marittima a 2 anni dalla tromba meteomarina che l'ha devastata

RavennaToday è in caricamento