Cronaca

La scomparsa dello storico marinaio "Canavìn": il ricordo del sindaco prima dei funerali

Luca Coffari: "Enzo Penso, detto "Canavìn", è stato l'ultimo rappresentante di una storica generazione di marinai"

Enzo Penso con il Comandante Vincenzo Petrella e Luciano Sartini

Enzo Penso detto "Canavìn", scomparso nei giorni scorsi, è stato "l'ultimo rappresentante di una storica generazione di marinai", lo ricorda il sindaco di Cervia Luca Coffari. Nato il 7 dicembre del 1943 a Cervia, dove all'età di 12 anni iniziò la lunga carriera di pescatore sulla barca del babbo, Enzo fece pratica sul lancione di famiglia, poi fu la volta di un tredici metri acquistato a Cattolica, la “Giuseppe Rosa”. L'apice della sua attività lo raggiunse con il "Canavìn'', la barca che portava il suo soprannome, condotta insieme al fratello. Dal 1995 fino al 2014 pescò a bordo del "Canavin", che divenne un simbolo della marineria, tanto da essere utilizzata come “galeone” per lo Sposalizio del mare.

Il funerale si svolgerà lunedì alle 15.30 in forma civile. Il corteo farà una sosta in piazza Garibaldi, dove parleranno l'ex sindaco di Cervia Massimo Medri, amico fraterno di Enzo, e il sindaco Luca Coffari. Poi il corteo proseguirà  lungo tutto il  Borgomarina  fino al mercatino dei pescatori, con  il saluto delle imbarcazioni storiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scomparsa dello storico marinaio "Canavìn": il ricordo del sindaco prima dei funerali

RavennaToday è in caricamento