menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scuola si aggiudica 2500 euro con il concorso di Hera "Digi e Lode"

Nella scorsa edizione i premi sono stati ad esempio utilizzati per l’acquisto, tra gli altri, di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet

La scuola primaria “Luigi Quadri” di Massa Lombarda è tra i vincitori del primo quadrimestre della terza edizione di "Digi e Lode", iniziativa lanciata dal gruppo Hera per la digitalizzazione delle scuole. L’istituto si è infatti distinto tra i Comuni al di sotto dei 50mila abitanti.

“I momenti di difficoltà, come quelli che stiamo vivendo, ci insegnano che unendo le forze possiamo fare tanto per la comunità – dichiara la vice sindaco con delega alle Politiche educative Carolina Ghiselli - A Massa Lombarda l’altruismo non è mai mancato, così come l’impegno per dare ai nostri studenti tutti i servizi di cui hanno bisogno. Il bellissimo risultato di Digi e Lode lo testimonia: amministrazione comunale, Hera, famiglie e scuola si sono unite per gli alunni massesi. Penso sia un bel messaggio, soprattutto in questo momento delicato, per continuare a pensare al futuro con speranza e positività”.

La scuola si è così aggiudicata 2.500 euro, che serviranno per finanziare progetti di digitalizzazione scolastica. Nella scorsa edizione i premi sono stati ad esempio utilizzati per l’acquisto, tra gli altri, di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser. Questa somma si aggiunge ai premi già vinti dalle scuole ravennati nelle due precedenti edizioni di Digi e lode, complessivamente 35mila euro suddivisi tra le scuole di Ravenna, Massa Lombarda e Bagnara di Romagna.

“La notizia – aggiunge la dirigente scolastica Giovanna Castaldi - ci rende particolarmente felici perché arriva in un momento molto particolare della vita di tutti noi e testimonia con forza che nelle nostre scuole la competenza digitale è tenuta in grande considerazione. I fondi saranno utilizzati per ampliare la dotazione tecnologica dell’istituto che al momento è stata in gran parte consegnata alle famiglie dei nostri studenti per permettere loro di seguire la didattica a distanza. Riusciremo così a dotare di un device altre famiglie che ne hanno fatto richiesta. Dobbiamo tutti ringraziare i docenti dell’istituto che dedicano ai bambini e ai ragazzi tempo, energia e cura, lavorando con competenza e una passione che va oltre il mero dovere professionale. Colgo l’occasione per ringraziare gli enti locali e le associazioni del territorio che ci affiancano dimostrando anche in questa occasione grande sensibilità per le esigenze delle scuole del territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento