menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La settimana "enigmartistica", così il Museo invita bimbi e famiglie a giocare

Un passatempo per divertirsi e scoprire le opere del Museo Civico delle Cappuccine attraverso cruciverba illustrati, parole intrecciate, labirinti e gioco delle differenze

Il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo propone da oggi sulla propria pagina Facebook La settimana enigmARTistica!, progetto social per imparare giocando. Ogni giovedì per cinque settimane viene pubblicato un piccolo gioco sullo stile della settimana enigmistica, per scoprire i dipinti e gli artisti del museo. 

I genitori sono invitati a condividere il gioco con i propri bambini e ragazzi e a postare nella pagina del museo (nei commenti del post) il gioco risolto. L’obiettivo è di fornire un’occasione di passatempo che possa avvicinare divertendosi alla conoscenza delle opere del museo bagnacavallese. Sono previsti cruciverba illustrati, parole intrecciate, puzzle, labirinti, il gioco delle differenze.

E proprio con il gioco delle differenze si è partiti, protagonista un capolavoro del Museo civico delle Cappuccine: La Madonna col Bambino in trono con San Michele Arcangelo, San Pietro, San Francesco d'Assisi e San Giovanni Battista di Bartolomeo Ramenghi, conosciuto anche come Bagnacavallo Senior, vissuto tra il Quattrocento e il Cinquecento.

Nelle prossime settimane inoltre il Museo Civico delle Cappuccine proporrà WhatsART. Conversazioni con l’arte, contest didattico rivolto alle classi dell’Istituto Berti di Bagnacavallo e Villanova per avvicinare i ragazzi alle collezioni artistiche del museo della città.

Il progetto prevede che i ragazzi ricreino a casa, con i mezzi a loro disposizione, un dipinto del museo, diventando i protagonisti del quadro e coinvolgendo i loro familiari per scattare una fotografia. Sono poi invitati a scrivere una lettera al protagonista del quadro, per porgergli domande e sottoporgli le curiosità stimolate dall’osservazione del dipinto e le osservazioni nate dall’esercizio di immedesimazione nel dipinto. I ragazzi non sanno che i personaggi risponderanno poi alle loro domande… coinvolgendoli in una vera e propria conversazione con un’opera d’arte. Per ogni classe partecipante saranno premiate le fotografie più originali e le lettere più curiose e interessanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento