rotate-mobile
Cronaca

Dal riciclo dei rifiuti a "La buona acqua": riprendono i laboratori di Hera nelle scuole

Nel ravennate il numero di richieste maggiore, 39,9%, si è avuto per i moduli dedicati al tema del riciclo dei rifiuti, che si studierà in 138 classi

Con la riapertura delle scuole, dopo le festività, partono i laboratori didattici del Gruppo Hera, nelle scuole di Ravenna, Cervia, Russi e Bassa Romagna, nell’ambito del progetto “La grande macchina del mondo”. Ad aprire gli incontri sono stati gli studenti della 3A, dell'elementare Grande Albero di Ravenna, con il laboratorio ”La buona acqua”. L’iniziativa, totalmente gratuita per le scuole, coinvolgerà nel ravennate complessivamente oltre 7.800 studenti, per un totale di 129 scuole su tutta la provincia.

Per aderire al progetto, gli insegnanti interessati hanno prenotato sul sito di Hera (www.gruppohera.it/scuole) i percorsi più adatti alle proprie classi, tra i 33 proposti per bambini dai 3 anni in su, che studieranno in classe l’acqua, l’energia e il riciclo dei rifiuti attraverso esperimenti, spettacoli e giochi.

E’ l’ambiente il tema più amato, seguito da acqua ed energia - Nel ravennate il numero di richieste maggiore, 39,9%, si è avuto per i moduli dedicati al tema del riciclo dei rifiuti, che si studierà in 138 classi. Gli studenti che lo approfondiranno avranno modo di realizzare, tra le altre attività, plastici di città, nuovi fogli di carta riciclata, ottenuti dall’assemblaggio di svariati materiali conservati e sapientemente riutilizzati; potranno ascoltare la favola de Il viaggio di Buccia, che, in chiave ludica, racconterà le principali regole per svolgere una corretta raccolta differenziata. Al secondo posto delle ore di formazione più richieste ci sono invece i percorsi sull’acqua (35,3%), con laboratori volti alla conoscenza e al risparmio della preziosa risorsa. Infine, l’energia (24,9%), con tante attività sulle fonti rinnovabili e il risparmio energetico.

57.337 studenti coinvolti nella passata edizione - Il progetto lo scorso anno ha coinvolto complessivamente in tutto il territorio del Gruppo Hera 57.337 studenti, 2.511 classi, per 6.932 ore di formazione. Nel ravennate gli studenti coinvolti sono stati 7.300.

I percorsi proposti su acqua, energia e ambiente - La metodologia adottata per invitare i ragazzi a riflettere sulle risorse è differenziata in base alle fasce di età, per coinvolgere direttamente gli studenti, rendendoli protagonisti attivi di ogni intervento in classe. I più piccoli potranno avvicinarsi ai temi dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente attraverso attività sensoriali, giochi e lezioni animate capaci di muovere l’intuizione e la fantasia, mentre i più grandi avranno l’occasione per mettere alla prova la propria creatività grazie ai laboratori didattici, alle visite agli impianti dedicati alla gestione rifiuti, al ciclo dell’acqua e alla produzione di energia, ai momenti di confronto e di brainstorming.
A marzo si svolgerà il progetto ‘Un pozzo di scienza’, che si rivolge ai docenti e agli studenti delle scuole superiori, con incontri scientifici, mostre e dibattiti per la diffusione della cultura scientifica.

Il canale web per gli insegnanti - E’ sempre attivo il canale on line interamente dedicato agli insegnanti, all’indirizzo www.gruppohera.it/scuole. Lo spazio web, che si pone l’obiettivo di agevolare i docenti nella consultazione di materiale didattico e delle diverse proposte formative da scegliere per i propri studenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal riciclo dei rifiuti a "La buona acqua": riprendono i laboratori di Hera nelle scuole

RavennaToday è in caricamento