menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre un nuovo laboratorio di pasta fresca: "Sfido la pandemia con l'ottimismo"

Lo chef Salbaroli: "Aprire, quando purtroppo tanti chiudono, è per me una sfida che guarda oltre la pandemia"

Come hanno fatto di recente altri imprenditori ravennati - tra i quali quella che ha aperto una pasticceria/cioccolateria e quelle che hanno inaugurato un nuovo negozio di scarpe - anche lo chef Matteo Salbaroli ha deciso di non farsi spaventare da questo periodo difficile e di investire aprendo un nuovo locale in città.

Apre infatti domenica 8 novembre in via Faentina 92 ‘Laboratorio 81’, il nuovo progetto di Salbaroli nato dalla volontà di dedicare un intero spazio alla realizzazione di prodotti artigianali quali pasta fresca, al torchio, piadina e prodotti da forno. "Allungare la filiera interna mantenendo il controllo di parte della fase produttiva, grazie all’autoproduzione, è sinonimo di maggior tracciabilità del prodotto a vantaggio della qualità - spiega lo chef - Laboratorio 81 è stato pensato e realizzato in un momento difficile per l’Italia e per tutto il resto del mondo. Proprio per questo credo possa rappresentare una duplice opportunità per me e per i ravennati. Alla luce di quanto avvenuto negli ultimi mesi, ho deciso di estendere la possibilità di vivere a casa propria un’esperienza gastronomica di livello. A dirla tutta, poi, credo sia una esplicita dichiarazione di ottimismo. Aprire, quando purtroppo tanti chiudono, è per me una sfida che guarda oltre la pandemia”.

Per il giorno dell’apertura, in linea con le disposizioni vigenti di contrasto al Covid, Laboratorio 81 propone “Il cappelletto della domenica da asporto”, un litro di brodo e mezzo chilo di cappelletti di Parmigiano Reggiano 24 mesi da asporto a 10 euro. Il ricavato andrà interamente a finanziare l’implementazione del progetto 'Il Piatto Sospeso' promosso da RavennaFood/CheftoChef emiliaromagnacuochi, di cui Salbaroli è socio, ed Ecologia di Comunità. “Si tratta di un progetto che permette a chiunque di acquistare un ticket da 10 euro per donare alle persone in difficoltà economica, individuate dal sistema di assistenza cittadino, piatti caldi a domicilio realizzati e consegnati dai soci di RavennaFood. Aderendo al progetto anche alcuni soci produttori, il ticket può essere tramutato anche nella ridistribuzione di prodotti freschi”.

IMG_0769-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento