Cronaca Massa Lombarda

Ladri fuggono e speronano la polizia, arrestato un malvivente che ha reagito con calci e pugni

La Polizia di Stato ha arrestato un 20enne, cittadino tunisino, per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e lo ha indagato in stato di libertà per i reati di furto e ricettazione

La Polizia di Stato ha arrestato un 20enne, cittadino tunisino, per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e lo ha indagato in stato di libertà per i reati di furto e ricettazione. Nella serata di mercoledì, il Commissariato di Lugo ha inviato  una Volante a Massa Lombarda, a seguito di segnalazione di un furto su un’auto in sosta. Giunti sul posto la vittima ha dichiarato  ai poliziotti che qualche minuto prima alcune persone si erano intrufolate nella sua auto e, dopo essersi impossessate del suo portafoglio, si era date alla fuga a bordo di un’auto. Gli accertamenti effettuati su una  descrizione parziale della targa è stata identificata l’auto utilizzata per la fuga, che è risultata rubata domenica 19 settembre a Imola. Iniziate le ricerche dell’auto, è stata intercettata dalla Volante a Massa Lombarda.

Ne è seguito un inseguimento a forte velocità che siè concluso lungo una carraia fangosa posta a circa cinquecento metri dalla strada provinciale 117 in direzione Lugo, dove la polizia è riuscita a bloccare la via all’auto dei fuggiaschi, che invano hanno urtato l’auto dei poliziotti sperando di guadagnare nuovamente la fuga. Gli occupanti hanno abbandonato il veicolo fuggendo nei campi. no di loro è stato raggiunto dai poliziotti dopo pochissimi metri di fuga, ma il soggetto si è ribellato colpendo con pugni e tirando calci. Il giovane è stato accompagnato in Commissariato e identificato attraverso la comparazione delle impronte digitali. Dalle verifiche è emerso che il 20enne, cittadino tunisino, noto alle forze dell’ordine, era entrato in Italia nello scorso mese di luglio. Inoltre, nella disponibilità del 20enne gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato circa quattro grammi di hashish e per questo gli veniva contestata la relativa sanzione amministrativa. Il giudice ha disposto la custodia in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri fuggono e speronano la polizia, arrestato un malvivente che ha reagito con calci e pugni

RavennaToday è in caricamento