menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanfranco Gualtieri nuovo presidente della Fondazione San Rocco

Il 12 ottobre scorso, proprio in corrispondenza di quello che sarebbe stato il 79esimo compleanno di Don Ugo, l’assemblea degli aderenti ha nominato come presidente Lanfranco Gualtieri

La Fondazione San Rocco, ente no profit fondato da Monsignor Ugo Salvatori ormai 20 anni or sono, ha eletto un nuovo presidente dopo la scomparsa del suo fondatore e guida spirituale avvenuta lo scorso 15 agosto. Il 12 ottobre scorso, proprio in corrispondenza di quello che sarebbe stato il 79esimo compleanno di Don Ugo, l’assemblea degli aderenti ha nominato come presidente Lanfranco Gualtieri, conferendogli l’incarico di guidare la Fondazione e le sue attività sociali e socio sanitarie, nel sentiero tracciato dal fondatore e secondo gli scopi esplicitati nello statuto dell’ente.

La Fondazione San Rocco svolge da 20 anni la sua attività, con finalità solidaristiche, nell’ambito dell’assistenza sociale, beneficienza e socio sanitario con la gestione di due case di accoglienza, la Fraternità Betania a Marina Romea e la Fraternità San Lorenzo a San Pietro in Vincoli. Accoglie e cura oltre 125 ospiti, grazie alla collaborazione, professionalità e dedizione di 75 circa dipendenti e numerosi volontari. Gualtieri, molto conosciuto e stimato in città, è da sempre importante attore per lo sviluppo sociale, culturale ed economico di Ravenna ed esempio di impegno e azione etica in favore della comunità. Ha rivestito e riveste importanti incarichi tra i quali la Presidenza della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, la partecipazione ai Consigli di Amministrazione della Fondazione Ravenna Manifestazione, della Fondazione Parco Archeologico di Classe (in qualità di Vice Presidente), del Mar Istituzione Museo d’Arte della Città, delle Fondazioni Riunite Morelli-Galletti-Abbiosi-Baronio. E’ tutt’ora presidente della Fondazione Flaminia, con la quale ha fornito forte impulso all’espansione del Polo Universitario Ravennate e al raggiungimento di ambiziosi traguardi.

Il nuovo presidente assume la carica con responsabilità, "consapevole che difficilmente si potrà colmare il vuoto lasciato da Don Ugo, faro illuminante, instancabile e incontenibile trascinatore, fondamentale guida spirituale della fondazione per tutti questi anni; con volontà e determinazione, con l’ausilio di tutto il consiglio di amministrazione, interamente confermato, sarà assicurata la continuità di azione e il corretto funzionamento delle strutture, punto di riferimento importante per l’intera comunità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento