Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Lavoratori 'in nero' e senza sicurezza in un cantiere edile: maxi sanzione

L’intervento ha permesso di intercettare un fenomeno fraudolento che determina anche concorrenza sleale

Violazioni sulla sicurezza e lavoro "nero" in un cantiere edile nella zona di Cervia. Le irregolarità sono state scoperte dagli ispettori in forza all’Ispettorato Territoriale del Lavoro nell’ambito di verifiche disposte a seguito dei Protocolli di Sicurezza previsti al fine di prevenire gli infortuni sul lavoro, in particolare, nel settore dell’edilizia e anche negli appalti pubblici.

Gli ispettori hanno scoperto in un cantiere edile un'impresa che, per abbattere i necessari oneri sulla sicurezza, occupava "in nero” due lavoratori extracomunitari, che da tempo operavano nel cantiere. Gli ispettori hanno verificato che gli operai erano anche privi di ogni dispositivo di protezione. L’intervento ha permesso di intercettare un fenomeno fraudolento che determina anche concorrenza sleale. Il meccanismo intercettato ha consentito agli ispettori di elevare sanzioni per un totale di 10mila euro e di denunciare il datore di lavoro all'Autorità Giudiziaria di Ravenna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori 'in nero' e senza sicurezza in un cantiere edile: maxi sanzione

RavennaToday è in caricamento