menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori per oltre sei milioni per gli edifici scolastici

"Siamo consapevoli che oltre agli investimenti per le scuole con ambienti più sicuri ed adeguati, servano servizi e un’offerta educativa extrascolastica più ampia per la crescita dei nostri piccoli cittadini"

Oltre sei milioni di euro in investimenti legati agli edifici scolastici del territorio comunale. Dopo aver speso più di un milione e 600mila euro nei lavori realizzati entro la fine della scorsa legislatura, è questa la cifra che comprende sia i lavori già avviati, da ultimare entro la fine di quest’anno (per un totale di quasi 2 milioni e 300mila), sia quelli da attuarsi nel biennio 2020-2021 (per un ulteriore importo che supera il milione e 800mila). L'adeguamento infrastrutturale degli edifici scolastici si conferma uno dei punti forti del nuovo mandato dell’Amministrazione, come promesso dal sindaco Paola Pula durante la recente campagna elettorale.

“Si tratta, in particolare, di interventi che riguardano la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico e antincendio di tutti i plessi scolastici, dal Nido al fino al Primo Grado”, spiega il vicesindaco Gianfranco Fabbri. Entro l’inizio del nuovo anno scolastico, i lavori che verranno ultimati riguardano il plesso della scuola primaria “F. Foresti” di Conselice: interventi di adeguamento sismico, il completamento del primo piano e del piano terra (con rifacimento servizi igienici, pavimenti, sostituzione infissi in PVC e porte interne), l’illuminazione a LED, per un importo complessivo di 2.263.326,81 euro.

Sono invece in corso di aggiudicazione altri interventi che si realizzeranno nel prossimo bienno. Nel dettaglio, essi sono relativi alla messa in sicurezza dei solai della scuola media “D. Alighieri” di Lavezzola (per un importo di 70mila euro, totalmente finanziati dal MIUR) e il miglioramento sismico delle scuole secondarie di Primo grado “F. Foresti” di Conselice (per un importo complessivo di 747.200 euro, di cui 355.000 con fondi propri). I lavori saranno eseguiti nell’estate 2020. Entro febbraio 2020 saranno aggiudicati interventi per adeguamento del certificato prevenzione incendi negli edifici della scuola secondaria di Primo grado di Conselice e della scuola primaria di Lavezzola, per 130mila euro cadauna (di cui 80mila cadauna con fondi propri). Un ulteriore intervento previsto nell’estate 2020 è relativo alla scuola secondaria di Primo grado di Lavezzola – 662mila euro, di cui 242mila con fondi propri - per il miglioramento sismico e l’efficientamento energetico. Infine è previsto un intervento sulla scuola primaria di Lavezzola per un importo di 100mila euro, attualmente in attesa di comunicazione della Regione per procedere all’affidamento e all’aggiudicazione dei lavori

“Siamo consapevoli che oltre agli investimenti per le scuole con ambienti più sicuri ed adeguati, servano servizi e un’offerta educativa extrascolastica più ampia per la crescita dei nostri piccoli cittadini – sottolinea Raffaele Alberoni, assessore ai Servizi Educativi - Si proseguirà con il Patto educativo scuola-territorio per la realizzazione di politiche per l’offerta di servizi scolastici, in particolare per il pre e il post scuola. L’effetto pratico ed immediato è l’emanazione di un avviso pubblico per qualificare tale offerta formativa. L’amministrazione interverrà con una dotazione aggiuntiva di 15mila euro, per il 2019/2020, in supporto ai progetti presentati. Poiché l’istruzione è uno dei fattori principali di crescita dell’individuo, con l’aumento dell’offerta formativa verranno date più possibilità ai ragazzi di apprendere nuove materie e sperimentare gli argomenti di studio scolastici”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento