Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Le celebrazioni per il 72° anniversario della liberazione di Faenza

Il programma delle celebrazioni per la giornata di liberazione della città dall'occupazione nazifascista

Faenza si appresta a celebrare il 72° anniversario della liberazione della città dall’occupazione nazifascista (17 dicembre 1944) con una cerimonia ufficiale programmata nella giornata di sabato e promossa dal Comune di Faenza, dall'Anpi Faenza e dal Comitato antifascista per la democrazia e la libertà. Le celebrazioni si apriranno già domani - giovedì 15 dicembre - con la conferenza-spettacolo "Racconti faentini. Storie di guerra e di libertà", programmata alle ore 20.30 al Museo del Risorgimento e dell'età contemporanea di palazzo Laderchi (corso Garibaldi 2). All'evento, promosso dall'associazione culturale Augusto Bertoni in collaborazione con la Fototeca Manfrediana, Fatti d'Arte e Buonsenso Faenza, interverranno il presidente del Consiglio comunale di Faenza Luca de Tollis e gli storici Matteo Banzola e Mario Gurioli. Al centro della conferenza l'analisi di un periodo storico di Faenza durante la Seconda guerra mondiale da una prospettiva insolita: la vita quotidiana dei faentini. Nel corso della serata l'associazione culturale Fatti d'Arte arricchirà il dialogo coi relatori con letture e testimonianze d'epoca e la Fototeca Manfrediana esporrà diverse immagini di Faenza durante la seconda guerra mondiale. Alcune celebri canzoni d'epoca faranno da colonna sonora all'evento.

Sabato le celebrazioni ufficiali avranno inizio alle ore 8.45, nella Chiesa dei Caduti (in corso Matteotti), con una santa messa celebrata dal vescovo della diocesi di Faenza Modigliana mons. Mario Toso, con musiche liturgiche eseguite dagli allievi della scuola comunale di musica “G. Sarti” di Faenza. Alle ore 9.30, un corteo raggiungerà piazza del Popolo, dove è previsto il suono della sirena d'allarme, l'alzabandiera, l’esecuzione del silenzio e la deposizione di una corona di fiori alla lapide dei caduti della Resistenza e per la libertà, nel loggiato inferiore del palazzo comunale, e anche alla lapide dedicata alle vittime civili faentine della seconda guerra mondiale nell’area della Torre civica. Poi alle ore 10.00, nella sala del consiglio comunale di Palazzo Manfredi, sarà riproposto l'evento del 15 dicembre ("Racconti faentini: storie di guerra e di libertà"). La conferenza sarà aperta dai saluti del sindaco Giovanni Malpezzi, del vice sindaco e assessore alla cultura Massimo Isola e del presidente del Consiglio comunale Luca de Tollis, cui seguiranno gli interventi di Matteo Banzola e Mario Gurioli. Alle ore 12.00, in via Cavour, sarà deposta una corona in memoria dei soldati indiani Sikh caduti per la liberazione di Faenza. La manifestazione si sposterà quindi al Cimitero di guerra di S.Lucia dove, alle 12.30, sarà deposta una corona di fiori in memoria dei militari degli eserciti alleati caduti per la liberazione di Faenza. A tutti i vari eventi parteciperanno rappresentanti delle Forze Armate, delle Associazioni partigiane, d’arme e combattentistiche, delle Associazioni di volontariato, della Croce Rossa italiana e delegazioni delle scuole faentine. Le celebrazioni si concluderanno in serata con il concerto di Natale per la Benemerita, programmato in Pinacoteca comunale (via S.Maria dell'Angelo 9), alle ore 20.30, con l'Orchestra d'Archi della scuola comunale di musica G.Sarti e la partecipazione degli studenti dell'istituto "A.Oriani" del professor Michele Orlando. Relatore e pianista Giuseppe Fagnocchi. Il concerto sarà preceduto dai saluti del sindaco Giovanni Malpezzi, del presidente del consiglio comunale Luca de Tollis e del comandante dell'Arma dei Carabinieri di Faenza, il capitano Cristiano Marella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le celebrazioni per il 72° anniversario della liberazione di Faenza

RavennaToday è in caricamento