rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Le cooperative agricole braccianti donano 18.500 euro ai rifugiati Ucraini

"È per noi importante constatare ancora una volta di poter contare sulla generosità di un intero sistema territoriale che ci mette in condizione di rispondere in modo concreto e affidabile a situazioni di emergenza"

Ad oltre due mesi dallo scoppio delle ostilità, sono 5 milioni i rifugiati ucraini che hanno attraversato i paesi vicini in cerca di sicurezza. Di questi, oltre 100 mila sono arrivati in Italia. È per l’emergenza profughi di guerra che le sette Cab - Cooperative Agricole Braccianti socie di Promosagri hanno donato 18.500 euro alla Protezione Civile dell'Emilia-Romagna.

Martedì mattina, al termine dell’assemblea annuale di Promosagri, i rappresentanti delle Cab hanno incontrato il referente per la provincia di Ravenna dell’Agenzia regionale sicurezza territoriale e protezione civile Marco Bacchini: “Ringrazio le Cooperative, Promosagri e Legacoop per questo importante contributo alla gestione dell’emergenza in Ucraina. È per noi importante constatare ancora una volta di poter contare sulla generosità di un intero sistema territoriale che ci mette in condizione di rispondere in modo concreto e affidabile a situazioni di emergenza”.

“Lo spirito di solidarietà, che da sempre guida le Cooperative Agricole Braccianti, non poteva mancare in questa terribile fase. Per questo ringrazio le nostre Cab e i loro rappresentanti presenti oggi: Rudy Maiani di Agrisfera, Gabriele Tonnini di Cab Massari, Mauro Parisi di Cab Fusignano, Massimo Bezzi di Cab Bagnacavallo e Faenza, Massimo Pepoli di Cab Campiano e Angelo Mariani di Cab Terra, Andrea Caroti di Cab comprensorio cervese”, ha dichiarato Stefano Patrizi, presidente di Promosagri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le cooperative agricole braccianti donano 18.500 euro ai rifugiati Ucraini

RavennaToday è in caricamento