menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le 'magliette gialle' festeggiano la fine dei "Lavori in Comune" all'Almagià

Un’esperienza che coinvolge ogni estate sempre più ragazzi e ragazze dai 14 ai 18, passati da 190 della prima edizioni ai 752 di quest’anno

Alcuni hanno realizzato indumenti per i bambini di neonatolgoia, altri hanno riparato biciclette donate ad associazioni di volontariato e fatto la manutenzione a panchine e giochi per bambini nei parchi, un altro gruppo ha partecipato ad un corso di primo soccorso e alcuni hanno fatto accoglienza ai turisti in centro città. Sono i ragazzi delle “Magliette gialle”, la divisa che indossano durante i laboratori del progetto di volontariato e cittadinanza attiva “Lavori in Comune” ideato 7 anni fa dall’assessorato al Decentramento del Comune di Ravenna. Un’esperienza che coinvolge ogni estate sempre più ragazzi e ragazze dai 14 ai 18, passati da 190 della prima edizioni ai 752 di quest’anno.

Venerdì 19 ottobre, alle 20.30 alle Artificerie Almagià si svolgerà la festa conclusiva alla quale sono invitati tutti i partecipanti e le loro famiglie e durante la quale saranno consegnati gli attestati per il riconoscimento dei crediti formativi. Nel corso della serata, alla quale interverranno il sindaco Michele de Pascale e l’assessore al Decentramento Gianandrea Baroncini, sono previste proiezioni di video e immagini, esibizioni, Dj set e altro ancora, frutto di alcuni dei 96 laboratori ai quali i ragazzi hanno partecipato dal 18 giugno al 7 settembre. L’evento è aperto a chiunque voglia partecipare e condividere un momento di festa a conclusione dell'esperienza delle Magliette Gialle del 2018 e darsi appuntamento al prossimo anno

Promosso dall’assessorato al Decentramento, il progetto è sostenuto dai dirigenti scolastici delle scuole secondarie di secondo grado e realizzato grazie alla collaborazione di numerosissimi soggetti pubblici e privati, del mondo dell’associazionismo, dei servizi e del volontariato, nonché di singoli volontari e volontarie iscritte all'albo comunale. Hanno partecipato a quest’ultima edizione 56 soggetti fra enti, associazioni, comitati cittadini, pro loco, tutor, volontarie e volontari. L'aumento di 562 ragazzi registrati, rispetto ai 190 della prima edizione, testimoniano il successo e la validità di un progetto che cresce di anno in anno.

Lavori in Comune è strutturato in percorsi settimanali in cui i ragazzi e le ragazze, dopo una breve formazione, svolgono specifiche attività di volontariato, che riguardano l’ambiente, la tutela dei beni comuni, l’arte e la cultura, la memoria storica, la comunicazione, la solidarietà e il turismo. Ogni percorso prevede la presenza di un animatore professionista/tutor. Nel 2018 i partecipanti sono stati per il 40% maschi e per il 60% femmine. Gli esiti del questionario, somministrato al termine dei laboratori, evidenziano che l'85% dei ragazzi ripeterebbe l’esperienza che è stata definita divertente da 377 ragazzi, interessante per 261, utile per 199, bella per 145, formativa per 106.

Questi alcuni dei risultati conseguiti nell’ambito dei progetti di “Lavori in Comune”: circa 3.200 bambini, in 37 laboratori creativi, hanno ricevuto aiuto nei compiti delle vacanze e sono stati affiancati in attività ludico/ricreative; sono stati creati 5 libri modificati, successivamente donati alle biblioteche decentrate; sono stati realizzati oltre 60 fra cuffiette, scarpine e altri piccoli indumenti, donati ai piccoli pazienti dei reparti di neonatologia e pediatria dell’ospedale di Ravenna; è stata fornita assistenza a circa 4.000 turisti in visita in città; sono state riparate e rigenerate 25 biciclette donate ad associazioni di volontariato; nelle aree verdi pubbliche sono state manutentate 64 panchine e 21 giochi per bambini; 8 murales e un mosaico hanno abbellito e decorato i locali di centri sociali, case protette, scuole, biblioteche e uffici; è stato prodotto un cartone animato ispirato a due poesie di Nevio Spadoni e Tonino Guerra; ad agosto si è svolto l’evento teatrale per ricordare la strage al Ponte degli Allocchi; 25 magliette gialle si sono formate e hanno acquisito competenze di primo soccorso, utili in caso di emergenze; i ragazzi e le ragazze dei laboratori musicali di Rap e Dj Style animeranno la serata finale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento