"Continuate a fare yoga e stiamo assieme": le lezioni online per vincere l'isolamento

La sua palestra è chiusa, così Chiara insegna le posizioni yoga ad allievi e appassionati attraverso foto e video postati sui social

Con passeggiate e attività motorie ormai sospese dai decreti di sicurezza per contenere l'epidemia di Coronavirus, restare in forma sembra quasi impossibile. Ma per fortuna c'è chi viene incontro ai propri allievi con consigli e allenamenti a distanza da svolgere tranquillamente in casa: è l'iniziativa di Area Yoga Ravenna, portata avanti da due esperti insegnanti che, con la palestra chiusa, portano le lezioni a casa di allievi e appassionati della antica disciplina indiana.

Chiara Barrotta è nuova a questo tipo di insegnamento in remoto, ma proprio per vincere l'isolamento e rimanere in contatto con i suoi allievi ha scelto di pubblicare foto e video sui social network per consentire a tutti di proseguire la pratica dello yoga a casa.

Chiara, com'è nata questa iniziativa?
Tutto è nato dall'esigenza di creare questo contatto con i nostri allievi. La palestra ora è chiusa e così abbiamo deciso di creare video più o meno lunghi caricandoli su Youtube. Una strada su cui non ci eravamo mai mossi, ma che è piaciuta a tante persone. Lo abbiamo fatto per dire a tutti: "Siamo qua, continuate a praticare, guardate i nostri video, le nostre foto e stiamo assieme". Infatti sui social non metto solo i video, ma anche le foto: assieme agli allievi guardiamo le singole posizioni e spiego loro anche l'etimologia delle parole.

Com'è stata presa questa iniziativa da chi vi segue?
Tante persone ci hanno ringraziato e fatto i complimenti. Inizialmente abbiamo preparato dei video con solo la musica in sottofondo, poi, seguendo i consigli di chi ci segue e vincendo un po' di vergogna, abbiamo deciso di aggiungere la nostra voce per dare tutte le spiegazioni necessarie sulle posizioni che facciamo vedere.

Yoga Chiara Barrotta

Da insegnante che sensazione si prova a fare lezione "da sola"?
In un primo momento è stato strano, perché sono abituata ad avere un pubblico, a rapportarmi con le persone e avere uno scambio con loro. Con la videocamera tutto questo non c'è. All'inizio parlare "al nulla" è stato strano, ma poi ho imparato a gestire bene questa situazione.

Le lezioni sono aperte a tutti?
Si tratta soprattutto di lezioni generali per allievi che hanno già una certa base di yoga. Penso sia veramente sbagliato approcciarsi a un completo principiante con un video, perché senza una guida potrebbe anche esserci il rischio di farsi male. Per questo abbiamo sospeso corsi come lo yoga dolce, rivolto a chi ha poca dimestichezza con le posizioni yoga.

In queste settimane gli allievi vi hanno chiesto aiuti o consigli particolari per continuare ad allenarsi?
Sì, molti mi hanno scritto in privato chiedendomi consigli per problematiche particolari e chiarire alcuni dubbi. In tanti ci hanno ringraziato per i video che abbiamo condiviso. Ma ci hanno contattato anche altre persone non iscritte alla nostra palestra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continuerai a fare lezioni-video anche quando l'emergenza sarà finita?
Abbiamo avuto un riscontro positivo, quindi perché no? E' un'attività che ti apre a un pubblico più vasto. Noi in palestra siamo 5 insegnanti e ognuno ha il suo corso e i suoi allievi, ma i video danno la possibilità di farti vedere a tutti ed espandere la nostra attività anche oltre la città di Ravenna. E' un'esperienza interessante che vedremo di sviluppare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • Colpiti da un'auto mentre vanno in bici: due ciclisti in ospedale

  • Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

  • Pulizie accurate e addio buffet: per hotel e camping "questo sarà un anno da dimenticare in fretta"

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento