Cronaca

Lidi Nord, una petizione contro la chiusura degli uffici postali: già centinaia di firme raccolte

Si tratta, spiegano Massimo Fico e Orio Rossi, di "una decisione unilaterale di Poste Italiane e ovviamente non gradita alla popolazione locale"

Al via una raccolta firme contro la chiusura degli uffici comunali di Porto Corsini e Casal Borsetti. Si tratta, spiegano Massimo Fico e Orio Rossi, di "una decisione unilaterale di Poste Italiane e ovviamente non gradita alla popolazione locale. Il risultato di questa mobilitazione è a dir poco straordinario, centinaia di cittadini hanno già risposto all'appellodella Pro Loco di Casal Borsetti, della Pro Loco di Marina Romea, della Pro Loco di Porto Corsini e del Comitato Cittadino Lidi Nord".

Fico e Rossi, primi firmatari della petizione, insieme ai dirigenti di tutte le Pro Loco, non nascondono la propria soddisfazione "a conferma dell'unità del territorio che già si era visto nella assemblea del 7 novembre". E invitano tutti i residenti che ancora non hanno firmato a sostenere questa iniziativa: "La chiusura dell'ufficio postale avrebbe ripercussioni negative, non solo per la qualità dei servizi, ma anche per tutti i cittadini, in gran parte anziani, che non possono accollarsi spostamenti verso Ravenna o altre località. Non da meno creerebbe un danno a tutte le attività turistiche e portuali della zona".

Concludono Fico e Rossi: "Invitiamo tutti a sostenere questa nostra iniziativa, chiediamo un intervento forte da parte di tutti i gruppi politici presenti in consiglio comunale e rivolgiamo un appello a tutti i livelli perché si faccia una azione comune affinché i servizi postali nei lidi nord non subiscano alcun ridimensionamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lidi Nord, una petizione contro la chiusura degli uffici postali: già centinaia di firme raccolte

RavennaToday è in caricamento