menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lido di Dante cambia volto celebrando il Sommo Poeta: dalla street art al polo multifunzionale

Le celebrazioni dantesche del lido partono con un murales alle spalle della "vecchia Finanza", stabile al centro di un interessante progetto di riutilizzo

Pineta, mare, ambiente e Dante Alighieri: sono questi gli elementi che comporranno l'opera di street art in cantiere a Lido di Dante. La località balneare che porta il nome del Sommo Poeta non poteva esimersi dal partecipare alle celebrazioni di Dante 2021 e lo fa su impulso della neonata Pro Loco locale. Primo passo di questo "Omaggio a Dante Alighieri" da parte di Lido di Dante sarà un'opera di street art realizzata da un team di giovani artisti. Ma oltre all'omaggio c'è anche un interessante progetto di rigenerazione urbana che guarda al futuro della località.

L'opera dedicata a Dante trova casa su una pannellatura posizionata all'angolo tra via Marabina e viale Costanza, proprio sul perimetro della "vecchia Finanza", dove sei artisti emergenti si sono messi al lavoro per dare il via alla celebrazione del Sommo Poeta nella località marittima. Un gruppo di artisti con peculiarità differenti formato da Mirko Monti Maunz, Anna Agati, Davide Magelli, Alexandra Miteva, Daniela Guzzinati e Stefano Pelloni. Mentre gli studenti Michele Mongardi e Nicolò Barbadoro sono stati coinvolti nella documentazione dell'opera attraverso un video.

Pineta, mare, Dante, Natura sono gli elementi proposti dalla Pro loco agli artisti come punti fondamentali del progetto. Il primo lavoro sulla pannellatura è iniziato nel weekend del 16 e 17 gennaio e continuerà nei prossimi fine settimana (tenendo conto delle variabili meteo) alternando il lavoro degli street artist in modo da rispettare le norme anti-Covid.

"Abbiamo cominciato con questo progetto - ci spiega Andrea Scarabelli, presidente della Pro loco di Dante nata a fine novembre - per fare vedere che la Pro loco si muove sul territorio e per avviare la celebrazione di Dante nel lido a lui dedicato con tanti progetti che sposano ambiente e cultura".

Come chiarisce Scarabelli, l'opera di street art costituisce nelle intenzioni della pro loco solo il primo tassello di un grande progetto di eventi pensato in occasione di Dante 2021. Un progetto che prevede fra l'altro anche percorsi ed escursioni naturali: "Promuoviamo un turismo sostenibile da fiume a fiume, dal Bevano ai Fiumi Uniti. La peculiartirà è il nostro territorio e dobbiamo valorizzarlo".

Il progetto di rigenerazione

La location che ospiterà l'opera non è casuale. Gli artisti infatti realizzeranno i loro disegni alle spalle della "vecchia Finanza", grande stabile che sorge su un'area di quasi 500 metri quadrati. L'edificio risale agli anni '40 ed è stato poi abbandonato circa trent'anni più tardi.

L'ex area demaniale è passata da qualche anno al Comune che ora mette il bene a bando. Da qui nasce l'iniziativa della Pro loco di Lido di Dante: "Abbiamo fatto una proposta di clausola per dedicare una superficie di circa 50 metri quadrati all'interno dell'area a un polo aggregativo multifunzionale che abbia un'utilità sociale, un luogo che manca a Lido di Dante. Potrà essere un luogo di ritrovo per la comunità, ma anche un presidio medico per i turisti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento