rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Faenza

Lo scambio del pacchetto di sigarette fa insospettire i poliziotti: la droga era nascosta in auto

Gli ulteriori accertamenti hanno consentito di appurare che sotto il sedile del passeggero era stata collocata una busta di plastica con all’interno due panetti di hashish

Il Commissariato di Polizia di Faenza sabato ha tratto in arresto due persone per spaccio di sostanze stupefacenti. Un equipaggio delle volanti, in zona limitrofa a uno dei principali parchi della città, notando dei movimenti sospetti ha proceduto al controllo di un veicolo in transito. All’atto del fermo, gli occupanti dell’auto si sono mostrati particolarmente nervosi, cosa che ha indotto gli agenti ad approfondire il controllo sia dei soggetti sia del veicolo, dal cui abitacolo proveniva un tipico odore riconducibile a sostanza stupefacente.

Agli agenti non è sfuggito che i due, durante il controllo, avevano tentato di scambiarsi un pacchetto di sigarette. L’immediata attività investigativa ha consentito di verificare che, all’interno del pacchetto, erano occultate sei dosi di hashish. Gli ulteriori accertamenti hanno consentito di appurare che sotto il sedile del passeggero era stata collocata una busta di plastica con all’interno due panetti di hashish, avvolti da pellicola trasparente, per un peso di circa 200 grammi.

Alla luce di quanto appurato, i due sono stati accompagnati negli Uffici del Commissariato per gli accertamenti di rito. Si tratta di due cittadini stranieri di 20 e 24 anni, centro africani e residenti nel comprensorio forlivese, in regola sul territorio nazionale. Le successive attività di perquisizione effettuate da personale delle volanti e dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato manfredo hanno consentito di rinvenire, nell’abitazione di uno dei due, altri 100 grammi di hashish.

Al termine delle operazioni i due stranieri sono stati arrestati per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa della successiva udienza in cui il Giudice ha convalidato le misure pre-cautelari, nel contempo applicando nei confronti dei due uomini le misure cautelari dell’obbligo di dimora nel comune di Forlì e la permanenza domiciliare dalle ore 20 alle ore 7. La posizione dei due arrestati sarà, inoltre, oggetto di valutazione anche sotto il profilo amministrativo finalizzato all’emanazione della misura di prevenzione personale del foglio di via obbligatorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo scambio del pacchetto di sigarette fa insospettire i poliziotti: la droga era nascosta in auto

RavennaToday è in caricamento