rotate-mobile
Cronaca Cervia

Locali in comodato gratuito e vetrine "decorate": l'idea di Cervia per valorizzare i negozi chiusi del centro

L'iniziativa dell'Amministrazione cervese: "I contributi andranno a vantaggio dei locali sfitti/chiusi così da incentivare il riuso di spazi dismessi e rilanciare le attività commerciali del turismo e dell’artigianato"

Il Comune di Cervia intende rivitalizzare il centro storico, caratterizzato da un evidente indebolimento dell’offerta commerciale a seguito della pandemia da Covid19. A tal fine, l’Amministrazione ha emanato un avviso per l’assegnazione di contributi in favore dei proprietari dei locali situati all’interno del centro storico di Cervia che concederanno in comodato gratuito gli stessi ad Associazioni o ad imprese, oppure che effettueranno un miglioramento estetico delle vetrine sfitte da almeno 3 mesi attraverso l’applicazione di tamponature e pannellature aventi ad oggetto i simboli e le bellezze artistiche, culturali, ambientali della città. 

A sostegno, è stato destinato complessivamente un contributo economico per un totale di 10mila euro così distribuito: un contributo una tantum fino a mille euro per il periodo dal 15 dicembre 2021 al 15 febbraio 2022 a favore dei proprietari di negozi s?tti/chiusi ubicati nel Centro Storico che concederanno tali negozi in comodato gratuito ad imprese per lo svolgimento della loro attività oppure ad associazioni di volontariato e/o associazioni culturali non a scopo di lucro e/o a soggetti che pubblicizzano iniziative patrocinate dal Comune; un contributo una tantum fino a 300 euro per il periodo dal 15 dicembre 2021 al 15 febbraio 2022 a favore dei proprietari di negozi s?tti/chiusi ubicati nel Centro Storico che ricoprano le vetrine con pannellature/tamponature decorative aventi ad oggetto immagini della città.

Possono presentare domanda i proprietari degli immobili aventi le seguenti caratteristiche: essere ubicati in Viale Roma e all’interno del perimetro di Circonvallazione Sacchetti (entrambi i lati); avere destinazione commerciale; essere dotati di almeno una vetrina fronte strada; essere s?tti/chiusi da almeno 3 mesi.

La domanda potrà essere presentata entro le ore 13,00 del giorno 10 dicembre 2021 con le seguenti modalità: mediante consegna presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Cervia; tramite posta elettronica certificata (PEC), in formato pdf o pdf.p7m all’indirizzo: comune.cervia@legalmail.it. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il Servizio Sviluppo Economico Parco della Salina in Piazza XXV Aprile, 11 - 1° piano (tel: 0544 979176; mail: sviluppoeconomico@comunecervia.it). 

L’assessore Michela Brunelli ha dichiarato: "L’Amministrazione ha voluto esprimere un chiaro segnale di vicinanza alle realtà economiche del territorio attraverso la rivitalizzazione e la rigenerazione del Centro Storico caratterizzato, a seguito della pandemia da Covid19, da un evidente indebolimento dell’offerta commerciale. I contributi pertanto andranno a vantaggio dei locali sfitti/chiusi così da incentivare il riuso di spazi dismessi e contemporaneamente rilanciare le attività commerciali del turismo e dell’artigianato. E’ un piccolo contributo che da un lato mira ad aiutare chi è stato penalizzato economicamente da questa situazione, e dall’altro cerca di stimolare l'avvio di nuove attività da insediarsi nei locali commerciali inutilizzati o sfitti situati all'interno del centro storico di Cervia, valorizzando così le molteplici potenzialità dell’area". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali in comodato gratuito e vetrine "decorate": l'idea di Cervia per valorizzare i negozi chiusi del centro

RavennaToday è in caricamento