menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La madre lo rimprovera per la sua ludopatia: lui la picchia e la minaccia di morte

In seguito all’ennesima lite con la madre che lo rimproverava per la sua ludopatia, il 31enne avrebbe aggredito fisicamente il genitore, procurandole delle lesioni

Dalle botte alle minacce di morte. La Polizia di Stato martedì pomeriggio ha arrestato un 31enne ravennate per lesioni personali e minacce gravi. Nel tardo pomeriggio di martedì le volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenute per un acceso diverbio familiare in un’abitazione di Ravenna dove, in seguito all’ennesima lite con la madre che lo rimproverava per la sua ludopatia, il 31enne avrebbe aggredito fisicamente il genitore, procurandole delle lesioni. Gli agenti hanno tentato di ricondurre l'uomo alla calma, ma lui in tutta risposta invece di accettare l'invito ad abbandonare l’abitazione familiare - considerato che la madre non era più disposta a tollerare il suo comportamento aggressivo e la condotta poco collaborante per la gestione dell’economia domestica - avrebbe continuato a inveire contro la donna arrivando perfino a minacciarla di morte.

In considerazione di ciò i poliziotti hanno arrestato il 31enne, che è stato ristretto nelle camere di sicurezza della Questura. Mercoledì mattina il Gip Corrado Schiaretti ha convalidato l’arresto disponendo nei confronti dell'uomo l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla madre e ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna; contestualmente ha concesso i termini a difesa disponendo il rinvio dell’udienza al 4 ottobre prossimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento