Doppio super compleanno a Riolo: spengono 100 nello stesso giorno

È successo quest'anno, il 2 agosto scorso, quando a spegnere le 100 candeline sono state Luigia Giunchedi e Adelaide Tomba

Non capita spesso, in una realtà come Riolo Terme, che due cittadine compiano 100 anni lo stesso giorno. È successo quest'anno, il 2 agosto scorso, quando a spegnere le 100 candeline sono state Luigia Giunchedi e Adelaide Tomba. Circondata da familiari ed amici Luigia Giunchedi ha festeggiato il compimento del 100° anno di età. Da tutti conosciuta come Gigina nasce a Riolo il 2 agosto 1916 ed ha sempre abitato a Riolo, nella parrocchia di Gallisterna. Seconda di 5 fratelli ha perso ma mamma molto giovane e oltre ad esserci occupata della famiglia ha sempre lavorato nei campi e si è occupata degli animali della fattoria. Sposata con Giulio Landi dal quale ha avuto quattro figli. Ha nove nipoti, 13 pronipoti che la amano intensamente e non le fanno mai mancare assistenza, compagnia e affetto.

A ottobre diventerà trisnonna, un traguardo che la rende molto felice. Rimasta vedova nel 2010 ha sempre abitato da sola e non ha bisogno di alcun aiuto. Legge, spazza e fino a pochissimo tempo fa cucinava e stendeva la sfoglia. Hanno portato i saluti della città di Riolo Terme il Sindaco Alfonso Nicolardi e l'Assessore ai Servizi Sociali del Comune Emanuele Conti che insieme al parroco di Borgo Rivola Don Sante Orsani (anche cugino della festeggiata) si sono uniti alla famiglia per un pomeriggio di festa. A Luigia sono stati consegnati una pergamena e un mazzo di fiori. Durante la cerimonia e i festeggiamenti Don Sante ha letto un telegramma ricevuto dalla Segreteria Vaticana con il quale giungevano gli auguri e le preghiere di Papa Francesco. 

Una vita lunga un secolo è anche quella di Tomba Adelaide, che ha festeggiato i suoi 100 anni, circondata dall’affetto dei famigliari, ma anche dalle autorità. A nome dell'Amministrazione di Riolo Terme il Sindaco Alfonso Nicolardi e l'Assessore ai Servizi Sociali Emanuele Conti hanno consegnato alla signora Adelaide un mazzo di fiori e una pergamena a ricordo. Nata nella frazione di Borgo Rivola, il primo marito dal quale ha avuto un figlio è morto l'ultimo giorno di guerra a causa di una mina inesplosa. Rimasta vedova con un figlio piccolo, si è risposata con Adolfo Cavulla dal quale ha avuto un figlio. 

Tra i 7 fratelli e sorelle è l'unica ancora in vita. Dopo la morte del secondo marito si è trasferita a Riolo Terme e abita insieme al figlio, alla nuora e ai due nipoti.  Ha sempre lavorato come cuoca e a Borgo Rivola ha fondato una mensa per i lavoratori della Cava del Gesso. Ha svolto anche il lavoro di ostetrica tanto che il giorno del suo matrimonio ha fatto nascere una bambina. Durante il periodo di assedio a Riolo durante la guerra ha anche svolto servizio di portaferiti come riportato nel libro di Leonida Costa "le 127 giornate di Riolo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adelaide-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento