Cronaca

Madonna dell'Albero ricorda l'eccidio dei 56 martiri

Il sindaco, i cittadini e i bambini commemorano la più feroce strage nazifascista del Ravennate, consumatasi il 27 novembre 1944

Si è tenuta nella mattina di mercoledì 27 novembre la cerimonia di commemorazione dei 56 Martiri di Madonna dell'Albero, arricchita quest'anno dalla partecipazione delle bambine e dei bambini della scuola primaria della località. Sono intervenuti il sindaco Michele de Pascale, l'assessore Gianandrea Giangi Baroncini e Antonio Mellini, presidente del Consiglio territoriale Ravenna Sud.

Il 27 novembre 1944 si consumò la più spietata strage nazista avvenuta in provincia di Ravenna, nella quale 56 civili furono barbaramente uccisi da truppe tedesche. Delle 56 vittime 16 erano bambini, 8 anziani, 17 donne, 15 uomini. Dieci giorni prima, don Domenico Turci, parroco di Madonna dell’Albero, sorpreso da una pattuglia tedesca mentre segnalava la presenza di mine, venne arrestato e condotto al comando tedesco di Ravenna. Da allora di lui non si è saputo più nulla e il suo corpo non è mai stato ritrovato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madonna dell'Albero ricorda l'eccidio dei 56 martiri

RavennaToday è in caricamento