rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Alluvione, ecco l'indirizzo e-mail per segnalare i propri danni: c'è tempo solo due giorni

E' necessario indicare solo i danni alle strutture della casa (ad esempio pavimenti, intonaci, impianti elettrici). Non indicare danni a elettrodomestici o mobili

“Ho terminato poco fa la riunione in Municipio con i Presidenti delle Consulte Territoriali. A loro ho chiesto una cosa ben precisa: di darci una mano per quantificare la stima dei danni causati dal maltempo sugli edifici privati da inserire nella richiesta di stato di emergenza per condizioni di calamità”: lo ha detto il sindaco Fabrizio Matteucci a margine dell'incontro di lunedì pomeriggio per fare il punto della situazione dei danni provocati dall'alluvione.
 

Secondo quanto informa il Comune, i cittadini che hanno avuto dei danni alle loro abitazioni possono inviare una mail all'Assessorato comunale dei Lavori pubblici (assllpp@comune.ra.it) indicando oltre a generalità, numero di telefono, indirizzo del fabbricato, i danni riportati e, se sono in grado, una sommaria stima della somma necessaria per il ripristino. E' necessario indicare solo i danni alle strutture della casa (ad esempio pavimenti, intonaci, impianti elettrici). Non indicare danni a elettrodomestici o mobili. Il tutto deve arrivare all’indirizzo e mail dell'Assessorato entro mercoledì 11 febbraio alle 9, questo per consentire alla Regione di avviare la pratica di richiesta al Governo entro giovedì.
 

Premette Matteucci: “Non voglio creare false illusioni. Finora lo stato d'emergenza per calamità è stato riconosciuto solo per opere pubbliche. D'accordo con il Presidente della Regione Emilia Romagna abbiamo deciso di percorrere questa strada anche per i danni subiti dai privati cittadini. E' una soluzione inedita che può assumere solo il Governo. Lo sottolineo con forza perché, lo ripeto, non voglio creare illusioni”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, ecco l'indirizzo e-mail per segnalare i propri danni: c'è tempo solo due giorni

RavennaToday è in caricamento