Maltempo con freddo, pioggia e vento: e scatta l'allerta neve

La Protezione Civile ha attivato un'allerta "gialla" per la dorsale appenninica, dove sono attese precipitazioni nevose, e "gialla" per la fascia costiera, dove il mare sarà molto mosso o localmente agitato

Vento, pioggia e neve nel menù meteorologico delle prossime 48 ore sull'Emilia Romagna. La Protezione Civile ha attivato un'allerta "gialla" per la dorsale appenninica, dove sono attese precipitazioni nevose, e "gialla" per la fascia costiera, dove il mare sarà molto mosso o localmente agitato. Si legge nell'avviso: "Martedì si prevede un aumento della nuvolosità che apporterà precipitazioni dal pomeriggio che, inizialmente interesseranno l'Appennino centro-occidentale, e poi si estenderanno, dalla serata-nottata, all'intera regione. Proseguiranno poi, con diverse intensità, per l'intera giornata di mercoledì".

"Le precipitazioni saranno a carattere nevoso sui rilievi emiliani, con quota neve attorno a 500 metri in progressiva discesa fino alla pianura emiliana centro-occidentale - viene comunicato - Mercoledì inoltre si prevedono venti forti fra 62 Km/h e 74 Km/h sui rilievi emiliani e costa ferrarese, con temporanei rinforzi o raffiche. Il mare sarà molto mosso o agitato con altezza d'onda fra 2,5 e 3,2 metri con direzione d'onda proveniente da est". Sulla Romagna si attendono tra i 14 ed i 17 millimetri di pioggia, con nevicate oltre gli 800 metri. Le temperature minime saranno comprese tra 3 e 5°C, mentre le massime tra 6 e 9°C. I venti saranno moderati a localmente forti tra est e nord-est sulle pianure nord-orientali, fascia costiera, mare e sul crinale appenninico occidentale; tra deboli e moderati intorno a ovest o nord-ovest sulle rimanenti aree.

Giovedì è prevista nuvolosità irregolare al primo mattino, con schiarite sempre più ampie in serata. Le temperature minime oscilleranno tra 1 e 2°C, mentre le massime tra 5 e 8°C. I venti saranno deboli prevalentemente da nord-ovest. Il mare sarà nizialmente molto mosso, ma con moto ondoso in graduale attenuazione. Dalla giornata di venerdì, informa l'Arpae, "l'instaurarsi di un intenso flusso di correnti da sud-ovest causerà un nuovo aumento della nuvolosità, con precipitazioni soprattutto sul settore centro-occidentale della regione ed in particolare lungo il crinale appenninico, più sporadiche invece sulla Romagna. A causa di venti più temperati dai quadranti meridionali le temperature subiranno un graduale e costante aumento, riportandosi su valori anche superiori alle medie del periodo e le nevicate, inizialmente a quote basse sui rilievi occidentali, tenderanno poi a limitarsi alle cime appenniniche. Le temperature sono previste in diminuzione a termine periodo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • La lotta contro il covid di Fausto Gresini: nuovo peggioramento delle condizioni, "Ha febbre alta"

Torna su
RavennaToday è in caricamento