rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Maltempo, la conta dei danni. "Fogne intasate e manutenzioni non fatte: chi ne risponde?"

Il capogruppo in consiglio comunale Lega Nord Samantha Gardin non risparmia le critiche dopo i danni causati dal maltempo

"L’allerta meteo era scattata da giorni, ma Ravenna si è fatta sorprendere dall’ondata di maltempo: strade allagate, cittadini bloccati. Ha piovuto persino dentro alle scuole e in ospedale, dove si sono registrate varie infiltrazioni. In tutto questo, i lavori di manutenzione che dovevano essere svolti, che fine hanno fatto?". Il capogruppo in consiglio comunale Lega Nord Samantha Gardin non risparmia le critiche dopo i danni causati dal maltempo. "Fogne intasate e le abbondanti piogge. Un mix tale da provocare, nei giorni scorsi, disagi a raffica: strade allagate, come del resto i piani interrati di molti edifici. Sospese persino le lezioni all’Itis “Nullo Baldini”, mentre nell’ospedale cittadino si sono verificate numerose infiltrazioni provocate anche dai ritardi nell’attivazione delle idrovore. Il Comune – sottolinea Gardin – sapeva benissimo che sarebbe arrivata quest’ondata di maltempo e, vedendo le temperature delle ultime settimane, era anche prevedibile che si sarebbe trattato di fenomeni importanti. Esistono, tuttavia, lavori di manutenzione che evidentemente non vengono svolti nella maniera dovuta, se le fognature risultano intasate. A questo proposito, vorremmo che il Comune ci spiegasse in cosa consiste il contratto con le aziende che si occupano di pulizia delle strade e delle fognature".

Strade ed edifici allagati dopo il temporale

Maltempo, continuano i sopralluoghi dopo l'allagamento: palestra ancora chiusa

"Chi risponderà dei danni? - continua il consigliere d'opposizione - Il Comune avrebbe potuto chiedere una pulizia straordinaria delle strade alla luce dell’arrivo del maltempo: chiediamo se Hera e Atersir abbiano o meno intenzione di sanzionare i soggetti che avrebbero dovuto occuparsi della pulizia delle fognature. Inoltre, perché le idrovore sono state messe in funzione quando ormai l’acqua iniziava a penetrare negli edifici privati e nelle scuole? Per non parlare del fatto che almeno una di esse è andata in blocco". A questo proposito, il Carroccio si prepara a presentare anche un’interrogazione regionale per chiedere spiegazioni all’esecutivo guidato da Stefano Bonaccini, "ipotizzando soluzioni che vadano a indennizzare i cittadini che sono stati danneggiati da questa ennesima perturbazione intensa e dalle eventuali negligenze delle istituzioni".

Maltempo, per l'acqua una giornata di fuoco: oltre 300 chiamate per allagamenti

Asilo allagato dopo il maltempo: "Scuole che da anni attendono lavori mai realizzati"

Strade allagate: "Passaggi di scolo ostruiti da foglie ed erbacce, pulizia carente"

OSP-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, la conta dei danni. "Fogne intasate e manutenzioni non fatte: chi ne risponde?"

RavennaToday è in caricamento