menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bora tempestosa, Cervia si lecca le ferite: "La città tornerà bella come sempre"

A fare il punto della situazione è il sindaco Luca Coffari: "Il vento fortissimo ha fatto cadere una ventina di piante, sopratutto in strada senza però nessuna conseguenza sulle persone. Un platano caduto a Savio ha danneggiato due auto in sosta".

"Entro pochi giorni la città sarà bella come sempre". Cervia e Milano Marittima pagano in queste ore lo shock della tempesta di vento che nella nottata tra lunedì e martedì si è abbattuta sulla Romagna. A fare il punto della situazione è il sindaco Luca Coffari: "Il vento fortissimo ha fatto cadere una ventina di piante, sopratutto in strada senza però nessuna conseguenza sulle persone. Un platano caduto a Savio ha danneggiato due auto in sosta".

"Sette di questi alberi sono caduti nella pineta di Pinarella e Tagliata, mentre in giornata si faranno i sopralluoghi anche nella pineta di Cervia e Milano Marittima per valutare eventuali danni - continua il primo cittadino -. Decine di rami caduti in strada oltre ad altri oggetti trasportati dal vento". La Bora, che ha sferzato oltre i 90 chilometri orari, ha innescato un repentino moto ondoso del mare, con onde alte oltre due metri.

"La mareggiata - spiega Coffari - ha divelto una paratia nella zona del Circolo nautico, allagando le aree circostanti senza però arrecare grossi danni. Nella notte è stata ripristinata dalle squadre di reperibilità del Comune (Giovane strade)". Il primo cittadino assicura l'impegno del personale Comunale: "Siamo al lavoro dalla nottata per garantire la sicurezza dei nostri concittadini e ripristinare le condizioni di normalità. Sono stati divelti e abbattutti numerosi cartelli, pennelli delle pensiline ed il semaforo su viale due giugno. Le squadre del Comune (verde e segnaletica e aziende in appalto) e di Hera per la pulizia sono al lavoro per ripristinare la normale viabilità".

Coffari ringrazia i volontari Lance Cervia, il personale reperibile del Comune di Cervia ed i Carabinieri della Compagnia di Cervia e Milano Marittima per gli sforzi messi in campo. E ricorda le direttive e divieti da rispettare in eventi calamitosi come quello verificatosi nella notte, contenuti nel piano Comunale di Protezione Civile e ordinanza del sindaco numero 9/2017 consultabili qui:https://protezionecivile.comunecervia.it/piani-comunali.html: "Ad esempio, tra alcuni divieti c'è quello di non circolare se non strettamente necessario in particolare in viali alberati, comunque a velocità massima di 30 km orari, divieto di circolazione per mezzi a due ruote, non accedere ad aree verdi, pinete, moli o banchine".

savio-ALBERO-CROLLATO-Savio di Cervia, via martiri fantini-2

Savio, via Martiri Fantini (foto di Mauro)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento