rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Alluvione, il sindaco precisa: "Il termine di mercoledì per l'elenco dei danni non è perentorio"

Il termine per la presentazione della documentazione dei danni, per chi è rimasto colpito dall'alluvione della scorsa settimana, non è perentorio. Lo precisa il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci

Il termine per la presentazione della documentazione dei danni, per chi è rimasto colpito dall'alluvione della scorsa settimana, non è perentorio. Lo precisa il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci: “Hanno ragione gli amici dell'Asppi, l’Associazione dei piccoli proprietari immobiliari: molti cittadini colpiti dall’alluvione stanno ancora ripulendo le loro casa, e magari non riescono a segnalare all'indirizzo mail assllpp@comune.ra.it i danni subiti entro domani, mercoledì 11 febbraio, alle 9”.

Tuttavia, per il sindaco non si tratta di un un giorno ed un’ ora “tagliola”: “Chi non sarà riuscito potrà segnalare i danni anche dopo. Ma il Comune deve inviare mercoledì una prima stima dei danni alla Regione che giovedì vuole avviare la pratica a Roma per la dichiarazione dello stato di emergenza per calamità naturale.Infine, ribadisco quanto ho detto ieri: negli anni passati lo stato d'emergenza per calamità naturale è stato riconosciuto solo per opere pubbliche. D'accordo con il Presidente della Regione Emilia Romagna abbiamo deciso di percorrere questa strada anche per i danni subiti dai privati cittadini. E' una soluzione inedita che può assumere solo il Governo. Lo sottolineo con forza perché, lo ripeto, non voglio creare illusioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, il sindaco precisa: "Il termine di mercoledì per l'elenco dei danni non è perentorio"

RavennaToday è in caricamento