menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schiaffi, calci e violenze di ogni tipo contro la moglie e il figlioletto disabile: "Se parli ti brucio la casa"

L'uomo, secondo gli inquirenti, avrebbe in più occasioni maltrattato la moglie e il figlioletto, minorenne e disabile, rendendo a entrambi la vita impossibile

Una situazione di violenza insopportabile. La Polizia locale di Ravenna ha eseguito una richiesta di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 40enne moldavo, residente nel ravennate, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali continuate. L'uomo, secondo gli inquirenti, avrebbe in più occasioni maltrattato la moglie e il figlioletto, minorenne e disabile, rendendo a entrambi la vita impossibile.

Tra i vari episodi di violenza segnalati dagli agenti, a settembre l'uomo avrebbe aggredito fisicamente la moglie per poi chiuderla fuori casa, costringendola a dormire in auto; spesso le violenze sarebbero avvenute di fronte ai figli, ai quali il 40enne avrebbe raccontato che la loro madre, impiegata in realtà come Oss, di notte andava a prostituirsi. A dicembre, in un caso, era arrivato a colpire il figlio disabile con un violento schiaffo, provocando al bambino una grossa tumefazione all'occhio.

Altri episodi si sono verificati quest'anno: come quando a maggio, dopo aver picchiato la moglie, il moldavo l'avrebbe bloccata mentre tentava di fuggire colpendola con un ombrello; a marzo, invece, il 40enne avrebbe bloccato la stufetta elettrica che si trovava nella camera dei figli, lasciandoli senza riscaldamento e acqua calda. Ogni volta che la moglie cercava di alzare la testa, poi, il marito la minacciava dicendole che se avesse osato chiedere il divorzio sarebbe fuggito in Moldavia con i figli dando fuoco alla loro abitazione coniugale. L'uomo, su richiesta del Gip del Tribunale di Ravenna Corrado Schiaretti, nei giorni scorsi è stato quindi condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento