Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Maltrattamenti nella casa per anziani e canile chiuso: se ne parla in Comune

Il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi ha organizzato due iniziative volte a discutere pubblicamente nell’amministrazione comunale due temi emersi in questi giorni

Il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi ha organizzato - anche in qualità di presidente della commissione consiliare n. 4, competente tra l’altro in materia di Sanità pubblica e dei Diritti degli animali - due iniziative volte a discutere pubblicamente nell’amministrazione comunale due temi emersi in questi giorni a forte interesse dell’opinione pubblica, a seguito rispettivamente degli interventi della Magistratura nella casa famiglia di Sant'Alberto e della chiusura del canile comunale dal 16 marzo scorso per ragioni sanitarie.

Sul primo caso Ancisi ha richiesto venerdì, col sostegno dei gruppi di opposizione (CambieRà, Forza Italia, La Pigna, Lega Nord e Ravenna in Comune), la convocazione congiunta delle commissioni consiliari n. 1 Affari istituzionali, n. 2 Servizi sociali e n. 4 Sanità pubblica per trattare della “Formulazione di indirizzi per una più adeguata disciplina delle case famiglia a livello di legge regionale e di regolamento comunale”. "La seduta avrà luogo obbligatoriamente entro il 25 aprile - spiega il consigliere - con l’auspicata partecipazione del sindaco e/o degli assessori di riferimento, dei dirigenti dei rispettivi servizi comunali e di una rappresentanza del Distretto Ausl di Ravenna". Nel documento è scritto che l’iniziativa “s’impone innanzitutto perché sono passati due anni da quando il regolamento comunale di Vigilanza fu approvato come sperimentale dal Consiglio (il 19 aprile 2016, con atto n. 96); inoltre per le richieste formulate da diverso tempo da più parti, anche sociali; da ultimo, a seguito dei gravi fatti accaduti in una casa famiglia di Sant’Alberto, che hanno fortemente scosso l’opinione pubblica e provocato la dura istanza dei sindacati regionali dei pensionati”.

Sul secondo caso è stato Ancisi, d’intesa con l’assessore ai Diritti degli animali Gianandrea Baroncini, a convocare venerdì la commissione n. 4 da lui presieduta per mercoledì 11 aprile alle 15.30 in Municipio, nella sala del Consiglio comunale, con all’ordine del giorno l’“Esame della situazione del canile municipale in relazione alla sua chiusura al pubblico: approfondimento sulle modalità di prevenzione dei contagi”. L’invito è stato esteso a Donatella Saporetti, referente dell’Ausl per l’igiene urbana veterinaria e a Diana Venturini, responsabile della sanità animale per l’Ausl Ravenna. La cittadinanza è invitata a partecipare ad entrambe le sedute.

"Ancora non è stata annunciata la data di riapertura al pubblico e ai volontari - aggiunge il consigliere di Lega Nord Massimiliano Alberghini - Inoltre, la data di inizio lavori prevista per i primi di aprile non è stata ad oggi comunicata. Cosa sta realmente accadendo all’interno della struttura? E’ lecita la preoccupazione di molti cittadini, è lecito porsi degli interrogativi ed è lecito pensare che l’attuale gestore possa non essere adeguato alla gestione della struttura. La scarsa trasparenza con cui è stata gestita l’emergenza non aiuta. Si impongono verifiche più stringenti e puntuali sulle modalità di gestione del canile e su come vengono utilizzati i fondi che il comune mette a disposizione dell’ente gestore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti nella casa per anziani e canile chiuso: se ne parla in Comune

RavennaToday è in caricamento