Cronaca

Mamma e figlia maghe della truffa, raggirano una donna e fanno sparire un'auto

Dopo aver approfittato dello stato di debolezza psichica della vittima, hanno architettato un raffinato piano finanziario per arrivare ai soldi

Una truffa ben architettata quella messa in campo da due donne, mamma 56enne e figlia 24enne, che hanno raggirato la loro vittima riuscendo a far sparire una vettura nuova e a trattenere i soldi ottenuti. Le malviventi, già note alle forze dell'ordine per reati analoghi, erano riuscite a carpire la fiducia di una 40enne e, approfittando dello stato di debolezza psichica di questa, l'avevano convinta ad accendere due contratti di finanziamento sul suo conto corrente. Il denaro, una volta erogato, era stato impiegato per acquistare una vettura nuova e a questo punto, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti della polizia di Stato, le truffatrici avevano rivenduto immediatamente l'auto al concessionario intascandone il prezzo attraverso una società di cui erano titolari. Per camuffare l’illegale introito, e giustificare l’operazione di incasso presso l’istituto di credito, mamma e figlia avevano emettesso fatture per operazioni commerciali inesistenti, vanificando in tal modo i controlli antiriciclaggio.

Il personale della Squadra Mobile, coordinato dal pubblico ministero Cristina D’Aniello, sentiti vari testimoni ed analizzata la documentazione bancaria e finanziaria ritenuta di interesse, è riuscito ad acquisire precisi e chiari elementi di responsabilità nei confronti della 56enne e della 24enne. Per le due donne è così scattata la denuncia a piede libero per circonvenzione d'incapace alla quale è andata ad aggiungersi quella di autoriciclaggio per le operazioni finanziarie messe in piedi al fine di impossessarsi del malloppo. Solo per quest'ultimo capo d'imputazione, rischiano una pena fino a 8 anni e una multa fino a 25mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma e figlia maghe della truffa, raggirano una donna e fanno sparire un'auto

RavennaToday è in caricamento