menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancati tesseramenti all'Alfonsine Fc: "Un errore, ma li abbiamo resi definitivi"

Nei giorni scorsi ha fatto discutere il caso dei presunti mancati tesseramenti dell'Alfonsine Fc, squadra nella quale alcuni bambini avrebbero giocato privi dei certificati di idoneità sportiva obbligatori per legge

Nei giorni scorsi ha fatto discutere il caso dei presunti mancati tesseramenti dell'Alfonsine Fc, squadra nella quale alcuni bambini avrebbero giocato privi dei certificati di idoneità sportiva obbligatori per legge. In merito l'Alfonsine cerca di chiarire la situazione: "Tutti gli atleti iscritti vengono assicurati privatamente con una assicurazione specifica i cui massimali superano di gran lunga quanto offerto dalla Figc, al fine di coprire anche quei piccoli traumi che la stessa ignora, per cui la mancanza va esclusivamente in merito al tesseramento Figc, comunque obbligatorio per svolgere l’attività e non alla copertura assicurativa - spiegano dalla società sportiva - La stessa società ha raccolto al momento dell’iscrizione tutti i certificati medici e li ha forniti alla Figc a semplice richiesta, come anche riportato dalla stessa".

Il mancato tesseramento, secondo la squadra, "riguarda alcune categorie per le quali è predisposto il tesseramento telematico e lo stesso si svolge in due fasi: una provvisoria e una successiva, che rende definitivo il documento. La mancanza e l’errore dell’associazione Alfonsine Fc e dei dirigenti responsabili del tesseramento è stato quello di non rendere definitivi i documenti. Appena accortasi della mancanza la stessa Alfonsine Fc, seppure conscia di subire giustamente una ammenda per mancato tesseramento, ha comunque voluto rendere definitivi i documenti e tesserare ugualmente, come anche evidenziato dalla stessa procura Figc. L’allontanamento e il termine del rapporto con il responsabile di settore giovanile e della segreteria non è da ricondursi limitatamente alla problematica sui tesseramenti, ma a problematiche ben più gravi che sono sfociate anche in altri settori. In ultimo, in ogni ambito sia professionistico che dilettantistico, come in questo caso, l’operato delle persone responsabili di un determinato ruolo si basa sul controllo, ma anche sulla fiducia della buona condotta. La fiducia è dovuta in quanto rispettosa delle persone e data in primis in questa associazione, formata anche da tanti volontari. Purtroppo in questa situazione è stata sfruttata la fiducia a proprio interesse ed è stato precluso il controllo, e umanamente è la parte che rattrista e ferisce di più, perché non c’è sanzione che la possa far recuperare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento