rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Lugo

'Mare nostrum', il viaggio dei profughi dai teatri della Bassa Romagna vola in Lituania

Lo spettacolo, della durata di 40 minuti, è stato creato per essere rappresentato all’estero ed è visivo e non parlato, riguarda il tema del massacrante viaggio dei profughi dall’Africa verso l’Europa

Lo spettacolo “Mare Nostrum”, prodotto dalla Scuola Teatro la Bassa nel 2016, dopo avere ricevuto un premio al Festival Youth on Stage di Wilsele (Belgio) è stato selezionato per rappresentare l’Italia al Festival Internazionale “Mazoji Melpomene” che si terrà a Plunge (Lituania) dal 9 al 14 maggio.

Lo spettacolo, della durata di 40 minuti, è stato creato per essere rappresentato all’estero ed è visivo e non parlato, riguarda il tema del massacrante viaggio dei profughi dall’Africa verso l’Europa. E’ composto da 12 quadri: si parte dall’attentato alla moschea di Kanu in Nigeria, poi il massacro compiuto dai jihadisti di Boku Haram nel Ciad, e qui i percorsi si dividono con la direttrice ovest verso la Tunisia, la Libia, Lampedusa e la Francia e il corridoio dei Balcani attraverso la Turchia, la Grecia fino all’Ungheria e l’Austria; l’ultimo quadro si svolge a Parigi il 13 novembre 2015 e si chiude con una dedica a Vittorio “Vik” Arrigoni, il giornalista pacifista che fu ucciso a Gaza nel 2011 e che ricordava sempre in tutti i suoi reportage che l’unica possibilità di sconfiggere il terrorismo è quella di “restare umani”. La regia è di Piero Zama, in scena 6 ragazze dai 18 ai 22 anni: Elisa Ancarani, Gessica Biondi, Michela Biondi, Lucia Costa, Valeria Landi, Alessandra Margotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Mare nostrum', il viaggio dei profughi dai teatri della Bassa Romagna vola in Lituania

RavennaToday è in caricamento