rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Lidi ravennati

Forte mareggiata sulla costa ravennate: le onde 'invadono' strade e dune di protezione

Una potente mareggiata investe il litorale ravennate: le grandi onde rompono la duna di protezione a Punta Marina e allagano le strade di Marina di Ravenna

Una mareggiata di Scirocco di forte intensità ha investito la costa ravennate nelle prime ore di martedì. In mattinata le onde hanno letteralmente invaso diverse località del Ravennate, causando forti danni a locali e stabilimenti balneari, oltre che disagi alla circolazione. Il mare ha invaso la Diga foranea sud "Zaccagnini" e le strade più vicine alla costa di Marina di Ravenna. Danni segnalati anche a Punta Marina dove la potenza della mareggiata avrebbe infranto anche la duna di protezione sulla spiaggia. Il mare entra anche nelle strade di Lido Adriano, dove è stato registrato un parziale allagamento di viale Petrarca.

La mareggiata invade le strade di Marina di Ravenna (foto Massimo Argnani)

Come spiega il Comune di Ravenna, il fenomeno di ingressione marina starebbe interessando in particolare le località di Casalborsetti, Marina di Ravenna, Punta Marina, Lido Adriano e Lido di Savio. Il Comune ha quindi attivato il Coc (Comitato operativo comunale) e sta intervenendo secondo necessità, chiudendo le strade e posizionando sacchi di sabbia ove necessario, con il supporto della Polizia locale, della ditta Sistema, dei volontari di Protezione civile. L'alta marea preoccupa anche la città di Cervia, dove il livello del mare si è innalzato di oltre un metro, allagando varie strade. Il Comune di Cervia fa sapere che via Arrigo Boito è stata chiusa perché allagata e raccomanda la massima attenzione a chi vive e frequenta la zona del porto canale.

Si ricorda che fino alla mezzanotte di martedì è attiva l’allerta meteo numero 76, gialla, per vento e criticità costiera, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. In particolare l’allerta prevede sulla costa venti di burrasca da nord-est con possibili, temporanei rinforzi o raffiche di intensità superiore. Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento, della pioggia e della grandine o suscettibili di essere danneggiati; prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; non accedere a moli, dighe foranee e spiagge.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte mareggiata sulla costa ravennate: le onde 'invadono' strade e dune di protezione

RavennaToday è in caricamento