rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

A Marina torna "Educamp", il campo estivo per i piccoli futuri atleti

L'Educamp è un progetto nazionale del Coni che propone centri estivi sportivi multidisciplinari con programmi di attività motoria e sportiva polivalente, in prevalenza a carattere ludico-aggregativo

“Educamp” è il nome del campo estivo promosso con successo dal Coni (comitato olimpico nazionale italiano) che negli ultimi cinque anni ha riscontrato l’interesse del Porto Robur Costa a organizzarlo e gestirlo, in modo da dare continuità ai progetti scuola a cui ha lavorato in più di dieci istituti di Ravenna da ottobre 2016 ad aprile 2017 e offrire ai propri tesserati più giovani una opportunità di crescita sportiva ed educativa a più ampio raggio. L’Educamp è un progetto nazionale del Coni che propone centri estivi sportivi multidisciplinari con programmi di attività motoria e sportiva polivalente, in prevalenza a carattere ludico-aggregativo, che vanno dalla pallavolo e dal beach volley fino al tennis e al beach tennis, passando per l’arrampicata e gli scacchi. All’incontro era presente il direttore generale del Porto Robur Costa, Marco Bonitta, che ha sottolineato come “l’Educamp sia il frutto di una sinergia tra il CONI e la nostra società, che da quest’anno ci mette anche la sua forza e le sue competenze. Noi da sempre siamo impegnati nella pallavolo giovanile, ma con questo nuovo progetto ci mettiamo a disposizione dei ragazzi che non hanno ancora scelto quale sport praticare. Ci tuffiamo nell’avventura con grande umiltà, con la speranza che tanti giovani si possano avvicinare al nostro camp estivo”.

L’Educamp è indirizzato ai ragazzi e alle ragazze delle scuole elementari e medie e si terrà a Marina di Ravenna, all'Obelix beach in viale delle Nazioni 204, nelle settimane che vanno dal 12 al 16 giugno, dal 19 al 23 giugno e dal 26 al 30 giugno. “Questo è l’anno della svolta – spiega il presidente regionale del Coni, Umberto Suprani – in quanto si passa dalla gestione diretta del Coni a quella delle società, in questo caso del Porto Robur Costa. Il nostro organismo continuerà a dare gli indirizzi base per quanto riguarda il format, che deve rimanere multidisciplinare, e un supporto per quanto riguarda la formazione degli istruttori. Questa è un’occasione importante per i ragazzi di praticare tanti sport diversi e magari avvicinarsi a delle discipline che non conoscono”. La presidente provinciale del Coni, Claudia Subini, ha aggiunto che “il Porto Robur Costa è la prima società che aderisce a questo progetto, intraprendendo un’esperienza nuova e non facile che lo scorso anno ha visto l’adesione nell’arco di tre settimane di ben quattrocento ragazzi. Noi daremo il nostro aiuto in modo che si raggiungano i risultati sperati, con l’obiettivo che i bambini escano dall’Educamp con un bel ricordo”.

La giornata tipo prevede la partenza in autobus da Ravenna dalle 8 alle 8.30 (alle 8 alla Coop Faentina, alle 8.15 al piazzale della Darsena, alle 8.25 al Pala De André), dalle 9 fino alle 12 le attività sportive, dalle 12.30 alle 14 il pranzo, dalle 14 alle 15 le attività ricreative, dalle 15 alle 17 le attività sportive e ludiche, alle 17 la partenza dell’autobus per il rientro (alle 17.15 al Pala De André, alle 17.25 al piazzale della Darsena, alle 17.40 alla Coop Faentina). Gli sport che verranno praticati sono la pallavolo, il beach volley, il tennis, il beach tennis, l’arrampicata e gli scacchi. La quota per partecipare all’Educamp è di 110 euro e comprende il trasporto, il kit d’abbigliamento, il pranzo, la merenda della mattina e del pomeriggio e l’assicurazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Marina torna "Educamp", il campo estivo per i piccoli futuri atleti

RavennaToday è in caricamento