Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

"Marina plan plus", un progetto innovativo contro l'insabbiamento dei porti

A Cervia l’innovativa attrezzatura sarà installata nel canale del porto nel mese di novembre, quando verranno avviati i campi prove eiettori

Il 20 settembre a Ferrara, in occasione della Fiera Remtech 2017 - Bonifiche dei siti contaminati e Riqualificazione del Territorio, è stato presentato il progetto Marina Plan Plus, di cui il Comune di Cervia è partner insieme al gruppo Trevi, all’Università di Bologna e a Icomia (International Council of Marine Industry Associations). In quell'occasione i partner del progetto, tra i quali anche il Comune di Cervia, hanno preso parte a Coast, unico evento nazionale dedicato alla gestione e alla tutela della costa e del mare, con la partecipazione delle imprese più competitive del settore e delle principali autorità, tra le quali i Ministeri, i Porti, le Regioni e gli organi di controllo. Il ricco e diversificato programma congressuale ha trattato i temi della protezione delle coste, i fenomeni di erosione, le opere di difesa, il monitoraggio, i dragaggi, la gestione dei sedimenti, le attività portuali, la Marine Strategy e offshore. All’intero del programma degli interventi il gruppo Trevi spa, capofila del progetto, ha presenziato all’evento con uno stand che ha permesso di garantire anche visibilità al progetto europeo e ha tenuto una presentazione dal titolo "Life env/it/000391 Marina Plan Plus", un innovativo progetto contro l'insabbiamento delle bocche di porto e per la gestione sostenibile dei sedimenti. La presentazione ha riscosso un notevole successo di pubblico, nonostante la specificità dell’intervento e le caratteristiche tecniche della fiera in generale. La presentazione ha dato modo di presentare gli effetti positivi del progetto, in particolare come l’attrezzatura evita la sedimentazione dei solidi in corrispondenza dell'imboccatura del porto mediante l'installazione di elementi sommersi appoggiati e fissati al fondale, chiamati "eiettori". Tali dispositivi, opportunamente flussati con acqua in pressione, sono capaci di aspirare la miscela solido/liquido presente nell'intorno e allontanarla, tramite tubazione, in un'area dove non sia ostacolo per la navigazione, mantenendo quindi sempre costante la quota del fondale. A Cervia l’innovativa attrezzatura sarà installata nel canale del porto nel mese di novembre, quando verranno avviati i campi prove eiettori. Il progetto è finanziato all’interno del programma europeo Life+: attraverso il programma Life l'Unione europea eroga finanziamenti per progetti di salvaguardia dell'ambiente e della natura. Il programma è stato istituito nel 1992 per sostenere progetti nell'Ue e in alcuni paesi candidati e limitrofi. Marina Plan Plus ha ricevuto da Easme, l’Agenzia Europea per le piccole e medie imprese incaricata della gestione del programma, un finanziamento di circa 1,5 milioni di euro, avrà una durata complessiva di 39 mesi e terminerà il 31 dicembre 2019. Marina Plan Plus è uno dei 15 progetti europei, fra i centinaia presentati da tutti i paesi europei, che nel 2016 ha ricevuto il finanziamento nel settore “Water”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Marina plan plus", un progetto innovativo contro l'insabbiamento dei porti

RavennaToday è in caricamento