rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Dal piccolo studio al palco con Ghali e Sfera Ebbasta: "Vogliamo portare il Trap a Ravenna"

Hanno aperto i concerti di artisti del calibro di Ghali e Marracash, ma nonostante tutto restano fedeli e legati alla loro città "d'adozione", Ravenna

Hanno aperto i concerti di artisti del calibro di Ghali e Marracash, ma nonostante tutto restano fedeli e legati alla loro città "d'adozione", Ravenna. Loro sono Alesio Faqolli e Marco Dia, in arte "Mark Luv e Alesio", due giovani ragazzi che si stanno affermando sulla scena musicale ravennate del trapsoul e r&b.

Alesio non ha ancora compiuto 20 anni, è nato a Elbasan in Albania e si è trasferito con la sua famiglia nella città dei mosaici quando aveva due anni, dove poi si è diplomato come meccatronico. "Le mie passioni più grandi sono sempre state il calcio e la musica - racconta Alesio - Sono sempre stato legato alla cultura hip-hop  e rap sia italiana che americana, seguendo artisti come Marracash, Luchè, Chris Brown e Lil Wayne e altri artisti che mi hanno fatto appassionare spingendomi a voler entrare nel mondo musicale. Ho cominciato a scrivere i primi testi rap all'età di 11 anni".

Marco, invece, ha 23 anni, è nato a Milano ed è cresciuto in periferia, per poi trasferirsi a Ravenna sei anni fa. "Ho iniziato la mia carriera musicale all'età di 12 anni, frequentando un doposcuola di musica Milano e altri corsi sempre legati a strumenti musicali. Un giorno il mio maestro notò le mie doti canore, di ritmo e di uso della chitarra e iniziò a farmi esibire nei concerti milanesi. Da ragazzino ero molto appassionato al gruppo dei Club Dogo, che a Milano stavano spopolando: così ho cominciato a esprimere su carta ciò che avevo da dire, per poi scoprire anche il mondo musicale americano con altri artisti famosi nel mondo hip-hop. Ho finito i miei studi all'alberghiero per poi lavorare come cuoco per un anno ad Amsterdam, dove però non conoscevo nessuno nel mondo musicale: alla fine la mia passione per la musica ha prevalso e mi ha spinto a fare ritorno a Ravenna, per continuare a coltivare la mia musica".

Alesio e Marco si sono conosciuti tre anni fa in un laboratorio musicale: da lì è nata l'idea di creare un progetto insieme, facendo live nei club della Romagna e postando musica e video sul loro canale Youtube. "All'inizio non ci credevamo tanto - spiega Alesio - Non avevamo quasi niente, eravamo solo io e Marco. In Italia l’industria musicale non è delle più “funzionali”: ma, nonostante le poche possibilità economiche per poter fare video o registrare le nostre canzoni, un passo alla volta siamo riusciti a farci un nome a Ravenna e non solo, arrivando a condividere il palco e a introdurre artisti del calibro di Marracash, Mondo Marcio, Ghali, Sfera Ebbasta, Shade e Jake la Furia. La gente apprezzava e ci chiedeva quando avremmo suonato: lì abbiamo capito che questo era ciò che dovevamo fare. Poi, circa un anno fa, durante uno di questi live abbiamo conosciuto il nostro attuale produttore "Swiss Bank", che ha deciso subito di prenderci sotto la sua ala, credendo in noi e nelle nostre capacità e cominciando a farci registrare nel suo studio a Faenza, producendo tutte le basi per le nostre canzoni".

Dopo qualche mese Marco e Alesio pubblicano il loro primo singolo, "Lvm" e sul canale Youtube spunta il video della canzone girato interamente a Ravenna, tra piazza del Popolo, i Chiostri francescani e la Basilica di Santa Maria in Porto. "Abbiamo scelto Ravenna perchè è la nostra città e ha dei bellissimi luoghi storici - continua Alesio - E' la città che ci rappresenta e che noi rappresentiamo, alla quale entrambi siamo molto legati. Qualche giorno fa abbiamo pubblicato il secondo singolo, "Moon". Vogliamo portare Ravenna in alto sulla scena musicale di questo genere: siamo sempre al lavoro su nuovi progetti, la voglia non ci manca!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal piccolo studio al palco con Ghali e Sfera Ebbasta: "Vogliamo portare il Trap a Ravenna"

RavennaToday è in caricamento