rotate-mobile
Cronaca

Mascherine raccomandate ma non obbligatorie ai seggi. Cosa cambia dal 15 giugno

Dal 15 giugno potremo dire addio definitivamente alle mascherine? È questa la novità annunciata dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa

Dal 15 giugno potremo dire addio definitivamente alle mascherine? È questa la novità annunciata dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa: dopo l'allentamento delle ultime settimane, tra una settimana dovrebbero cadere anche le ultime restrizioni rimaste. Costa ha fissato la data: "Il 15 giugno credo che andremo a rimuovere le ultime misure restrittive come le mascherine al chiuso. L'obiettivo del Governo è sempre stato quello di creare le condizioni per una convivenza con il virus".

Dal vaccino, per cui rimane in piedi l'ipotesi del richiamo annuale, fino alle nuove varianti, il sottosegretario alla Salute ha sottolineato come "la ricerca stia continuando ogni giorno a lavorare per metterci nelle condizioni di avere strumenti nuovi per fronteggiare la pandemia, non solo dal punto di vista dei vaccini, ma anche dal punto di vista delle terapie. Oggi abbiamo già molti strumenti in più a disposizione".

Referendum, alle urne senza mascherina

Non ci sarà obbligo di mascherine ai seggi il prossimo 12 giugno per il voto delle elezioni amministrative e del referendum sulla giustizia. Il Ministero dell'Interno ha diramato una circolare con cui informa i prefetti dell’avvenuta sottoscrizione da parte dei ministri della Salute, Roberto Speranza, e dell’Interno, Luciana Lamorgese, dell’addendum al Protocollo sanitario e di sicurezza dell’11 maggio 2022 per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2022. Le mascherine non saranno obbligatorie ma solo raccomandate, sia per gli elettori sia per chi lavora al seggio.

L'articolo di Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine raccomandate ma non obbligatorie ai seggi. Cosa cambia dal 15 giugno

RavennaToday è in caricamento