Cronaca

Le mascherine della stilista ravennate per i volontari che consegnano la spesa agli anziani

In dono 40 mascherine lavabili a operatori e volontari impegnati nella consegna di buoni spesa, generi alimentari, farmaci e altri beni di prima necessità alle persone fragili del territorio

La stilista Cristina Rocca ha donato agli operatori di Cittattiva, il centro di mediazione sociale e cittadinanza attiva gestito dalla cooperativa sociale Villaggio Globale, 40 mascherine realizzate nel suo atelier, lavabili e quindi riutilizzabili. Naturalmente non si tratta di dispositivi di protezione individuale sanitari, ma comunque di una valida prima protezione per limitare la diffusione del cosiddetto “droplet”.

“Le mascherine – dichiarano le assessore ai Servizi sociali Valentina Morigi e alla Cultura Elsa Signorino - saranno utilizzate dagli operatori e dai volontari di Villaggio Globale, che fanno parte delle molteplici realtà istituzionali e associative impegnate in questi giorni per la consegna di buoni spesa, generi alimentari, farmaci e altri beni di prima necessità alle persone più anziane e fragili del nostro territorio e che cogliamo l’occasione per ringraziare, così come ringraziamo Cristina Rocca. Anche questo è un piccolo ma prezioso esempio di come la nostra comunità riesca nei momenti più complessi a mettere spontaneamente in campo risorse e competenze che, incontrandosi, danno vita a circuiti virtuosi di solidarietà e risposta ai bisogni”.

Per chi fosse interessato, Cristina Rocca ha realizzato anche mascherine che riproducono la bandiera italiana, in segno di speranza e unità, in vendita per realizzare con il ricavato altre mascherine da donare ad associazioni di supporto alla comunità ravennate (per maggiori informazioni consultare il sito dell’atelier).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mascherine della stilista ravennate per i volontari che consegnano la spesa agli anziani

RavennaToday è in caricamento