menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massa Lombarda, il centro Venturini riapre le porte con due mostre

Nel mese di maggio saranno visibili l'esposizione “Con gli occhi dei bambini” e “Nel cassetto del Venturini”. Restano sospese al momento le attività di studio e consultazione in sede

Da lunedì 26 aprile, con il passaggio dell’Emilia-Romagna in zona gialla, il centro culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda riapre al pubblico senza l’obbligo di appuntamento. Da lunedì a venerdì è consentito l’accesso a scaffale, sia nella sezione adulti che nella sezione ragazzi, per scegliere liberamente libri e film. Restano sospese al momento le attività di studio e consultazione in sede, l’accesso alle postazioni internet e la consultazione di quotidiani e periodici. L’accesso in biblioteca al sabato è consentito solo su appuntamento per la riconsegna e il ritiro di materiali in prestito.

In biblioteca sono inoltre allestite due mostre. Fino al 15 maggio è visibile “Con gli occhi dei bambini”, dedicata al mondo in epoca di pandemia visto dai più piccoli. L’esposizione è un viaggio nelle regioni italiane e nel mondo attraverso tavole illustrate dei più bravi illustratori italiani e internazionali, che hanno guardato e rappresentato il mondo con gli occhi dei bambini, nell’attuale periodo storico caratterizzato dalla pandemia. Il progetto, nato da un’idea di Stella Nosella, scrittrice di narrativa per l’infanzia, e dal suo desiderio di dar voce ai più piccoli, è stato inizialmente diffuso sul portale web Kid Pass, spazio virtuale di promozione di eventi e attività per le famiglie e i bambini. Ora, grazie alla collaborazione di Carmen Plaza, massese e curatrice del blog “La biblioteca de Matteo”, le tavole virtuali si sono fatte materiali e per la prima volta la mostra è esposta in biblioteca. 

Inoltre, dal 3 al 29 maggio sarà visitabile la mostra “Nel cassetto del Venturini” in cui sono esposti alcuni dei diplomi, riconoscimenti e titoli onorifici più rappresentativi di Carlo Venturini e del suo impegno culturale, scelti tra gli oltre 300 conservati nel fondo a lui dedicato. Saranno esposti anche materiali come litografie, mappe e carte geografiche, provenienti dal suo eclettico archivio che ha costituito negli anni anche grazie a donazioni e acquisizioni. L’iniziativa si svolge in occasione della Settimana della didattica e dell’educazione al patrimonio in archivio.

“Quella del Centro Culturale Venturini è una delle riaperture più attese per la nostra comunità e lo dimostrano i numeri dei prestiti rimasti comunque consistenti nonostante le restrizioni -commenta Elisa Fiori, Assessore alla Cultura -. Riaprire significa soprattutto riallacciare il dialogo che tanto ci è mancato in questo periodo con i nostri utenti, grandi e piccini, che potranno finalmente esplorare la biblioteca in piena libertà e ammirare contemporaneamente entrambe le mostre allestite nei corridoi”. Il centro culturale Venturini è aperto il lunedì dalle 15 alle 18.30, dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30, il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento